Gela, società di impianti elettrici: maxi evasione fiscale da 14 milioni, cinque denunciati e sequestrati 150 mila euro

0

GELA – Scoperta maxi evasione fiscale per circa 14 milioni di euro dalla guardia di finanza di Caltanissetta ad opera di due societa’ gelesi operanti su tutto il territorio regionale nel settore degli impianti elettrici. I finanzieri del nucleo PT nisseno hanno ricostruito attraverso un meticoloso lavoro d’indagine documentale l’intero volume di affari per gli anni dal 2011 al 2016 costatando, da un lato, gli ingenti profitti conseguiti dalle due societa’, entrambe facenti capo allo stesso amministratore di fatto, nativo e residente a gela e, dall’altro, l’assenza di dichiarazioni dei redditi e di quasi tutta la documentazione contabile.

Particolarmente utili sono stati gli accertamenti bancari sui conti correnti delle società e dei rappresentanti legali, attraverso i quali sono state ricostruite tutte le operazioni avvenute “in nero”, ovvero nascondendo al fisco i redditi conseguiti.

Le indagini eseguite dalla guardia di finanza hanno consentito, dunque, di ricostruire un consistente giro d’affari, ottenuto attraverso l’utilizzo di fatture false per circa un milione di euro e di individuare vari prestanomi, del vero amministratore di fatto delle compagini societarie.

Sono stati denunciati cinque soggetti per utilizzo di fatture false, occultamento e distruzione di documentazione contabile, dichiarazione fiscale infedele ed e’ stato ricostruito un giro d’affari milionario, attraverso il quale sono stati sottratti al fisco circa 14 milioni di euro tra imposte dirette, iva ed irap.

I finanzieri hanno pertanto sequestrato all’amministratore di fatto delle societa’ denaro contante ed immobili frutto dell’evasione fiscale.

Condividi

Lascia un commento