Salute

Delia, espropriata la villetta antistante piazza Toronto per pubblica utilità. Ieri la firma del contratto dal notaio

Redazione

Delia, espropriata la villetta antistante piazza Toronto per pubblica utilità. Ieri la firma del contratto dal notaio

Sab, 21/11/2020 - 15:49

Condividi su:

Delia, espropriata la villetta antistante piazza Toronto per pubblica utilità. Ieri la firma del contratto dal notaio

<<Ora – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri – la villetta di piazza Toronto è dei cittadini di Delia. Avevamo preso l’ impegno con i cittadini e lo abbiamo mantenuto. Un’area verde, un parco inclusivo, degli spazi attrezzati. E’ quello che abbiamo immaginato e promesso di fare pensando a chi abita in questa cittadina, ai suoi bisogni, alle sue esigenze. Un altro tassello per rendere migliore la qualità della vita di questo paese. Ancora una volta fatti concreti e non vuote parole. E’ questo il senso della nostra politica e delle nostre scelte per la cittadinanza>>.


L’area verde di circa 9763 mq sarà trasformata in un parco gioco inclusivo. Il progetto prevede anche delle opere di miglioramento dotata dei relativi servizi. Una zona recintata di sgambettamento per cani, agility dog, dove sono previste quattro tipologie di ostacoli come pali per lo slalom, sbarre per il salto con ostacoli, un ponte alto per il passaggio rialzato dei cani, due rampe inclinate e una pista rialzata ad andamento curvilineo. Inoltre all’interno del parco sarà collocata una stazione calisthenic, una zona nella quale saranno presenti degli attrezzi fitness per esterni dove i cittadini potranno allenarsi all’aria aperta.

Il totale delle somme a disposizione dell’amministrazione per i lavori di sistemazione del parco urbano ammontano a 73.182,13 euro.

<<Questo esproprio – ha aggiunto Bancheri – rappresenta un grande investimento sotto il profilo sociale e della crescita umana della nostra comunità che oggi si appropria di uno spazio verde aggiuntivo dove praticare attività ricreative. Il progetto è nato dall’ascolto dei desideri e delle necessità dei cittadini e dal sogno di una amministrazione che vuole offrire un un percorso di speranza per costruire insieme una città a misura d’uomo>>.