Salute

Da Caltanissetta a Dublino, la nissena Alessandra Lo Giudice miglior studente di fisica in Irlanda

Donatello Polizzi

Da Caltanissetta a Dublino, la nissena Alessandra Lo Giudice miglior studente di fisica in Irlanda

Sab, 04/07/2020 - 18:04

Condividi su:

Da Caltanissetta a Dublino, la nissena Alessandra Lo Giudice miglior studente di fisica in Irlanda

La nissena Alessandra Lo Giudice, 17 anni, è stata insignita del premio come Migliore Studente di Fisica in Irlanda ed inserita nella Hall of Honor dell’Istituto di Fisica Irlandese.

Una storia, di studio, passione ed intraprendenza che merita di essere raccontata quella di questa brillante studentessa, nata a Caltanissetta, che ha deciso di cimentarsi nell’exchange student: per un anno ha frequentato, in Irlanda nei pressi di Dublino, la Rockford Manor Secondary School, scuola cattolica femminile, tra le più antiche della nazione.

“Un’immersione” totale nella quotidianità dell’isola di smeraldo, vissuta intensamente tra sport e studio. Alessandra ha ottenuto brillanti risultati accademici e non solo, oltre ad aver accresciuto enormemente la conoscenza della lingua inglese. Giornate scandite da ritmi intensi, tra aule, palestre e socialità.

Ha giocato nella squadra di pallavolo della scuola che si è arrivata seconda nella corsa  al titolo scolastico nazionale; è stata selezionata, tra le studenti italiane, a rappresentare l’Italia in una “simulazione’ delle Nazioni Unite. Il percorso didattico è stato impreziosito da una votazione media finale di 9,87 e dal titolo di Migliore Studente di Fisica in Irlanda.

Alessandra ha ripercorso il libro di questo magnifico anno. “Due anni fa ho preso la decisione di partire per l’anno all’estero come exchange student. Da sempre ho avuto il sogno di viaggiare e soprattutto di vivere in un paese diverso dal nostro, per conoscere una cultura e una lingua nuova. Ho deciso come meta l’Irlanda soprattutto perchè qualche anno prima ho avuto l’occasione di visitarla con i miei genitori e mi sono innamorata di questa meravigliosa isola verde, sia per i paesaggi e sia per la gentilezza e la calma che caratterizza le persone del posto”.

Dalla piacevolezza di un viaggio, ad una esperienza ‘segnante’: “Ho alloggiato in una calorosissima famiglia nei pressi di Dun Laoghaire, una località paesaggistica nella periferia di Dublino. Durante quest’anno scolastico ho frequentato la High School “Rockford Manor”, una scuola cattolica femminile dove ho avuto l’occasione di approcciarmi ad un modo educativo totalmente diverso dal nostro. La scuola irlandese mi ha dato la possibilità di svolgere molte attività: ho fatto parte della squadra di pallavolo che si è aggiudicata il 2° posto nel campionato scolastico nazionale; ho preso parte al MUN di Dublino, appunto la simulazione delle Nazioni Unite, dove mi sono trovata a rappresentare l’Italia”.

Sempre a velocità sostenuta, per spremere al massimo questa avventura. “A fine anno, dopo aver eseguito alcuni esami sono stata nominata dall’istituto di Fisica Irlandese “IOP” (Institute of Physics), insieme ad una mia compagna di classe, studente dell’anno di Fisica d’Irlanda. Questa è stata una grande soddisfazione dal momento che la fisica in Irlanda viene affrontata con un metodo totalmente diverso da quello italiano. Questa è stata un’esperienza indimenticabile che di certo mi ha cambiata, sono felicissima di aver stretto amicizia con ragazzi di nazionalità diverse e del luogo. Consiglierei questa esperienza a tutti gli studenti che vogliono mettersi in gioco e conoscere una nuova cultura”.

Nessuna citazione per la Guinnes, mitica birra irlandese, forse perché non voleva preoccupare i genitori, Gaetano Lo Giudice e Margherita Contino, molto orgogliosi della loro “piccola” ma … presenti all’intervista.