Salute

Nel nisseno, evade dai domiciliari per fare un giro in scooter: “trasferito” in carcere

Redazione

Nel nisseno, evade dai domiciliari per fare un giro in scooter: “trasferito” in carcere

Gio, 28/05/2020 - 10:52

Condividi su:

Nel nisseno, evade dai domiciliari per fare un giro in scooter: “trasferito” in carcere

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Lodi nei confronti di Argenti Antonio Fabio (38 anni), pregiudicato gelese.  Il provvedimento giunge a distanza di pochi giorni dal suo arresto, avvenuto sempre ad opera dei Carabinieri del medesimo Reparto. L’uomo, già ristretto ai domiciliari, con la scusa di doversi recare in ospedale, è stato colto in flagranza del reato di evasione, rendendosi irreperibile a distanza di alcune ore da quando era stato dimesso, approfittando dell’occasione per girare in libertà.

Dopo una breve fase di ricerca, i militari lo individuavano sulla Via Rio de Janeiro, a bordo del proprio ciclomotore, bloccandolo immediatamente. L’uomo, questa volta, è stato tradotto in carcere dovendo ora affrontare una nuova incriminazione per il reato di evasione.