Clienti cercavano casa d’appuntamento ma sbagliavano porta. Inquilini infastiditi segnalano alla polizia

0

RAGUSA – Una casa “a luci rosse” e’ stata scoperta dalla polizia in via Elia, nel centro storico di Ragusa. Gli agenti della Squadra mobile hanno identificato due giovani donne sudamericane, che si prostituivano. Ad informare i poliziotti sono stati alcuni vicini di casa, stanchi di essere importunati dai clienti che, per trovare le ragazze, si spingevano fino ad entrare nelle loro abitazioni, le cui porte erano lasciate aperte per il caldo. A conclusione del blitz un cliente insieme alle prostitute e’ stato condotto negli uffici della Questura di Ragusa . Le leggi vigenti non vietano la prostituzione ma solo il favoreggiamento e lo sfruttamento pertanto le donne sono state invitate a non recare piu’ disturbo ai vicini ed il cliente e’ stato congedato dopo le sue dichiarazioni. Il proprietario dell’abitazione, a dire dei residenti gia’ piu’ volte avvisato di quanto accadesse dentro casa sua, e’ stato diffidato dal fare continuare ad esercitare la prostituzione in casa. L’uomo, fingendo di essere ignaro di quanto accadesse in casa sua, ha provveduto ad allontanare le due donne, considerato il fatto che non avevano titolo per dimorare avendo il locatario sub affittato l’immobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here