Asp Caltanissetta, piano pronta disponibilità. Caltagirone: “Già inviata la bozza del nuovo piano che verrà discussa ad ottobre con i sindacati. Seguiamo logica e norme”

0

CALTANISSETTA – “Chiariamo i termini cronologici e sostanziali di una vicenda che altrimenti diventa di difficile comprensione”. Interviene così il Direttore Generale dell’Asp Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, su una missiva a firma Fials che segnala la presunta mancanza del piano per gestire la pronta disponibilità. Il manager sottolinea innanzitutto che ad inizio del giugno 2019, ha chiesto ai dirigenti apicali, l’aggiornamento (con proposte migliorative) del nuovo piano di pronta disponibilità da sottoporre alle organizzazioni sindacali. “Quindi ci eravamo già interessati autonomamente della questione”.
Oltre la tempistica degli atti, ulteriori specificazioni chiariscono i flebili dubbi. “Di fatto il piano esiste ma, ovviamente, deve essere aggiornato e sottoposto ai sindacati, anche in relazione al cambio dei modelli organizzativi. Quindi affinché sia efficace e performante per il personale, deve essere congruo al modello organizzativo che stiamo delineando tenendo fede alle nuove linee guida dell’atto aziendale. Entro il 30 settembre delibereremo il nuovo atto aziendale ed immediatamente dopo sottoporremo ai sindacati il nuovo piano della pronta disponibilità con un documento aggiornato e adeguato al nuovo modello organizzativo. Lavoriamo alla sostanza, seguendo la logica e le norme”. Il manager si limita a fornire “risposta” circostanziata basata su date ed atti, con tempistiche chiare e trasparenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here