Vallelunga Pratameno, consiglio comunale e l’informazione dell’amministrazione

0

VALLELUNGA PRATAMENO –  Attraverso il social l’’Amministrazione comunale informa che:
“n data 01/07/2019 è stato convocato il Consiglio Comunale per deliberare, tra gli altri punti dell’o.d.g., il Bilancio di Previsione 2019/2021 e i relativi atti propedeutici.
La trattazione del suddetto punto all’o.d.g. è stato rinviato dal Consiglio per approfondimenti sulla programmazione e, in particolare, circa le somme che sono state inserite dall’Amministrazione nei singoli capitoli di spesa.
Il Consiglio, per deliberare su tale punto e sugli altri a seguire non trattati, è stato rinviato al 05/07/2019.
In tale seduta, constatata l’assenza dei Consiglieri e, quindi, mancando il numero legale, il Consiglio è stato rinviato al successivo giorno 06/07/2019.
Nella seduta di giorno 6, il Consigliere Michele Marotta, per se e per conto dei Consiglieri Zuzzè, Mistretta, Gulino R., Tagliarini, Emmanuele, Genco, Gulino C. e Vullo, ha dato lettura di un documento, chiedendone l’acquisizione a verbale.
In tale documento vengono spiegate le ragioni che giustificano l’assenza dei suddetti Consiglieri che, in buona sintesi, sono le stesse per le quali fu rinviato il Consiglio del giorno 01/07/2019.
A tal proposito, pertanto – continua la nota dell’amministrazione – si ritiene, per mera informazione,  di esporre brevemente e semplicemente su cosa il Consiglio è chiamato ad esprimere il proprio voto.
Il Bilancio di Previsione costituisce il documento centrale del ciclo di programmazione dell’Ente in ordine alle entrate e alle spese.
Le previsioni di entrata sono contenute nelle tipologie (che individuano la natura dell’entrata), le previsioni di spesa sono contenute nei programmi (che individuano la destinazione).
L’unità di voto del bilancio, cioè quello su cui i Consiglieri devono esprimere il voto, per l’entrata è la tipologia e per la spesa è il programma.
Per permettere al Consiglio Comunale la corretta interpretazione del bilancio di previsione viene redatto il Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) che, appunto, compendia gli obiettivi che l’Ente intende perseguire nel medio termine (obiettivi strategici) e nel breve termine (obiettivi operativi).
Tale documento, che per i piccoli comuni come il nostro (con popolazione fino a 5.000 abitanti)l viene redatto in forma semplificata, è stato regolarmente approvato nella seduta del 01/07/2019 per cui qualsiasi altra richiesta in merito ai contenuti programmatici del bilancio di previsione ai fini dell’approvazione, compresa la richiesta a motivo della quale è stato rinviata la seduta Consiliare del 01/07/2019, è irrilevante e non soggetta al voto.
Infatti, non risulta che tale documentazione, negli esercizi precedenti all’attuale, sia mai stata richiesta dai Consiglieri o allegata al bilancio di previsione.
L’Amministrazione Comunale ha presentato al Consiglio Comunale il bilancio redatto secondo le prescrizioni normative ovvero per macroaggregati. Dopo l’approvazione del bilancio da parte del Consiglio la Giunta redigerà, in coerenza con la legge, il Piano esecutivo di Gestione (P.E.G.) rilevante ai fini della gestione.
Senza l’approvazione del bilancio di previsione è preclusa all’Ente la possibilità di assolvere agli impegni di spesa correnti e di assumerne altri, anche se necessari.
Pertanto, questa Amministrazione, anche in seguito a diverse richieste, ritiene molto importane informare i cittadini in merito a tale rilevante attività del Consiglio di interesse generale, sia per dare corretta informazione sia per evitare inutili speculazioni.