Mussomeli, i “lamentatori” dell’Arciconfraternita  SS. Sacramento ad Ottobre in Sardegna al 2° incontro  “I lamenti del Mediterraneo”

0

MUSSOMELI – L’auspicato riconoscimento UNESCO per “Mussomeli Paese delle Confraternite” , piano piano,si fa sempre più vicino. Infatti, “I lamenti del Mediteraneo”, iniziati,  qualche anno fa,  proprio a Mussomeli, sono al secondo Incontro,  previsto per il prossimo  mese di ottobre, da ternersi  in Sardegna e, così, anche le melodie mussomelesi ( i lamenti)  potranno riecheggiare in quel contesto sardo, dove anche gli squilli di tromba accompagnati dal tamburo, coloreranno l’evento. Un percorso già condiviso unanimemente  dall’intera dirigenza dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento alla Madrice di Mussomeli, di cui è priore Alessio Barba, aderendo, di buon grado, al recente invito degli organizzatori che stanno già curando, di tutto punto,  la fase organizzativa delle edizioni “I lamenti del Mediterraneo”. Certamente, va anche detto, che  il sodalizio mussomelese, non avendo finalità di lucro, il priore Alessio Barba  invita e confida molto, nel sostegno economico, per le necessarie ed indispensabili  spese logistiche, nella generosità e benevolenza  delle istituzioni e delle persone  a cui sta a cuore la promozione del territorio e che, in precedenti  simili iniziative sono state vicine e di indiscusso sostegno. Va sottolineato  l’entusiasmo, la professionalità, l’attaccamento alle tradizioni degli attivi “cantori -lamentatori matricesi”, vecchi e nuovi, di ogni epoca, che si sono spesi per portare sempre in alto il buon nome dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento alla Madrice che ha riempito pagine di storia delle attività confraternali e a cui va il plauso dell’attuale dirigenza.