Caltanissetta, carabinieri: due arresti per distinti provvedimenti restrittivi dell’autorità giudiziaria

0

Nelle ultime 24 ore i Carabinieri del Comando Provinciale di Caltanissetta hanno tratto in arresto tre pregiudicati in base a due distinti provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria.

Nel pomeriggio di mercoledì 12 settembre  si è invece costituito presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Caltanissetta Umberto Michele Niotta, 44enne nisseno, il quale era a conoscenza che le Forze dell’Ordine lo stavano cercando per arrestarlo in quanto condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione per un cumulo pene, per reati commessi tra il 2008 e il 2016 tra la provincia di Enna e Caltanissetta, che vanno dalla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ai maltrattamenti familiari e lesioni personali. Anche Umberto Michele Niotta da ieri sera è ristretto presso il carcere di Caltanissetta.

Da ultimo, nel pomeriggio di giovedì 13 settembre, i Carabinieri della Tenenza di San Cataldo hanno arrestato Michele Cordaro, 27enne originario di San Cataldo, in quanto colpito da una misura di aggravamento pena per le violazioni agli obblighi cui era sottoposto in seguito ad un precedente arresto di un anno fa per spaccio di sostanze stupefacenti. Michele Cordaro aveva infatti un provvedimento di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, e obbligo di dimora in San Cataldo, ma a gennaio di quest’anno ha avuto un incidente stradale a Caltanissetta. Lo stesso è ora ristretto in detenzione domiciliare, così come stabilito dal Tribunale di Caltanissetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here