Salute

Mussomeli, non ricoverano il figlio e chiama i carabinieri

Redazione

Mussomeli, non ricoverano il figlio e chiama i carabinieri

Mar, 05/02/2013 - 18:16

Condividi su:

MUSSOMELI- Si reca al Pronto soccorso con il proprio figlio, e a seguito del diniego dei medici alla richiesta di ricovero del piccolo, chiama i carabinieri. E’ accaduto la notte scorsa al Pronto soccorso dell’ospedale Longo. Protagonista della vicenda una donna di Casteltermini. La signora dal paese Agrigentino era giunta al presidio mussomelese per fare visitare il proprio figlio perché stava male e accusava dei dolori. Ma a quanto sembra, dopo una visita accurata del medico di turno e forte della diagnosi, la donna era stata invitata a tornare a casa considerata la scarsa gravità e pericolosità del quadro clinico del piccolo. A quel punto la mamma ha insistito chiedendo invece il ricovero urgente del figlio. Al nuovo diniego dei sanitari ha così deciso di rivolgersi ai carabinieri, chiamando il 112. In pochi minuti è giunta una pattuglia per verificare il caso. Dopodiché il medico ha acconsentito al ricovero. Nella stessa nottata il bambino è stato ricoverato in uno dei reparti del presidio sanitario.