Niscemi, al via sabato la XXXVIII sagra del carciofo: sei giorni di festa

0

NISCEMI – Sarà inaugurata sabato alle 11 a Largo Mascione, con  il taglio del nastro e la partecipazione del sindaco Massimiliano Conti, dell’assessore regionale all’agricoltura  Edgardo Bandiera, del presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici, di assessori e consiglieri comunali e di autorità civili e militari, la XXXVIII edizione della Sagra del carciofo, prodotto agroalimentare principe dell’economia cittadina e di cui Niscemi, per i notevoli indici di produttività, su scala  regionale, nazionale e mondiale, è “Capitale”.

Un notevole primato produttivo, che ha indotto l’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco Massimiliano Conti, anche per la crisi che assilla il comparto agricolo niscemese e siciliano causata dal crollo dei prezzi di mercato dei prodotti coltivati a pieno campo ed in serra, a prolungare per la prima volta la durata della Sagra del carciofo da tre a sei giorni.

E ciò con l’intento di consentire per tutto il periodo dell’evento fieristico, maggiori opportunità di valorizzazione e rilancio del carciofo e dell’intera agricoltura niscemese ed anche benefici in termini economici e turistici con un incremento dell’affluenza dei visitatori provenienti da tutta l’isola e da varie località della penisola nell’area della Sagra, il cui svolgimento e previsto in via Marconi ed in piazza Vittorio Emanuele da sabato 7 a domenica 8 e da giovedì 12 a domenica 15 aprile.

Gli stand espositivi agricoli, artigianali e commerciali allestiti in via Marconi,  saranno visitabili nei suddetti sei giorni da mezzogiorno in poi fino a sera, mentre sono tre i punti di degustazione delle varie specialità al carciofo che sono stati previsti nell’area della Sagra e che saranno aperti a mezzogiorno ed alle 20: il primo, quello ufficiale organizzato dal Comune, sarà sito vicino la rotatoria di via Marconi, gestito dall’Istituto professionale Statale per Enogastronomia e ospitalità alberghiera  “Luigi Sturzo”  di Gela, mentre il secondo ed il terzo saranno siti in piazza Vittorio Emanuele, precisamente in Vico Duomo e Vico carabiniere Roberto Ticli, di cui uno gestito da Slow food e dalla Fidapa, l’altro da Ristorworld.

L’inaugurazione sarà caratterizzata da un folcloristico corteo storico con carretto siciliano.

Questi gli spettacoli e gli appuntamenti di maggiore rilievo del vastissimo programma della XXXVIII edizione della Sagra del carciofo: “The tempest” previsto sabato 7 aprile alle 21, in piazza Vittorio Emanuele, a cura della “Compagnia teatrale Accademia creativa” comprendentespettacoli di trampoli, fuoco vivo, danza aerea e giocoleria con effetti pirotecnici; il Concorso di bellezza “Miss Blu Mare 2018” in  programma domenica 8 aprile alle 21.30 in piazza Vittorio Emanuele e con la partecipazione delle scuole di ballo Dance Cool, One Free Time Center, Emm3 Studio e Dance 2000  (Acconciature, trucco e parrucco a cura dei docenti e degli alunni della Euroform scuola dei mestieri di Gela); gli spettacoli di Cabaret con “Toti e Totino” che si terrà giovedì 12 aprile alle 21 sempre in piazza Vittorio Emanuele e quello con “I Falsi d’autore” che a cura di Francesco Maugeri si svolgerà domenica 15 aprile alle 21.30 nella piazzetta di via dott. Ragusa;  il Corteo storico ed il “Festival delle bande musicali siciliane” di Niscemi, Caltanissetta, Serradifalco, Ramacca, Mazzarino che sfileranno alle 17 dalla via Madonna fino a piazza Vittorio Emanuele, curato dall’associazione culturale Amici della musica e patrocinato dalla Febasi, dalla Regione siciliana e dal Comune di Niscemi, nonchè  la realizzazione per sabato 14 aprile alle 16 in via Marconi e nel centro storico di una torta da Guinnes da parte di 60 pasticceri della Federazione artisti pasticceri siciliani (Faps).