La 5^ edizione di “Una vita da social” fa tappa nella città di Caltanissetta

0

Prosegue la campagna educativa itinerante sui temi dei social network, cyberbullismo, adescamento online e privacy.

Lunedì 7 marzo Caltanissetta ospiterà la 20^ tappa del “truck della Polizia Postale”, nell’ambito della quinta edizione della campagna itinerante di educazione alla legalità “Una vita da social”, realizzata dalla Polizia di Stato e dal MIUR, nell’ambito del progetto Generazioni Connesse del Safer Internet Center Italia, sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete. L’evento si svolterà in Corso Umberto I, dalle 09.30 alle 12.30, dove gli specialisti della Polizia Postale e delle Comunicazioni e i poliziotti della Questura di Caltanissetta incontreranno 160 ragazzi di sedici istituti secondari, di primo e secondo grado del capoluogo, accompagnati dai rispettivi docenti (scuola media “Filippo Cordova”, “Giovanni Verga”, “Rosso di San Secondo”, “Luigi Capuana”, “Pietro Leone”, “Terrapelata”, I.I.S. “Manzoni – Juvara”, I.I.S. “L. Russo”, I.I.S. “S. Mottura”, I.I.S. “A. Di Rocco”, I.P.S.I.A. “G. Galilei”, I.T.G.C. “M. Rapisardi”, Liceo classico e linguistico “R. Settimo”, Liceo scientifico “A. Volta”, Istituto “L. Pignato” e Liceo artistico “R. Assunto”). “Una vita da social” dal 2015 è co-finanziata dalla Commissione Europea, che l’ha riconosciuta come una delle migliori “best practices” in Europa. Un progetto al passo con i tempi delle nuove generazioni, che nel corso delle precedenti edizioni, ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno, infatti, incontrato oltre un milione e 300 mila studenti sia nelle piazze sia nelle scuole, 109.125 genitori, 61.451 insegnanti per un totale di 9748 Istituti scolastici. 39.000 i chilometri percorsi dal truck, che ha raggiunto 190 città sulterritorio nazionale. Due i profili “Una vita social” della Polizia di Stato sui temi della sicurezza online attivi su Twitter e Facebook con oltre 12 milioni di utenti e121.000 like. La Questura di Caltanissetta, analogamente, negli ultimi anni, ha portato avanti una campagna educazionale e divulgativa che ha coinvolto 40 Istituti scolastici dei comuni di Caltanissetta, Gela, Niscemi, San Cataldo, Serradifalco, Mazzarino, Delia e Sommatino, incontrando più di 20.000 tra studenti, insegnanti e genitori.