Motori, in Sicilia la velocità media più bassa d’Italia: Caltanissetta, seconda nell’isola

0

PALERMO – In Sicilia si utilizza poco l’auto, ma si tende a guidare piu’ che in ogni altra regione italiana durante lanotte: il 5,16% dei km complessivi vengono infatti percorsi tra mezzanotte e le sei del mattino. Il dato e’ contenuto nell’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2016 L’Osservatorio e’ stato realizzato in seguito all’analisi dei dati di oltre 3,4 milioni di automobilisti assicurati UnipolSai che installano la scatola nera sulla propria auto.
Secondo i dati di UnipolSai Assicurazioni la Sicilia si contraddistingue anche per essere la regione italiana con la velocita’ di percorrenza piu’ bassa (24,4 km/h) e quella, dopo la Liguria, in cui si percorrono meno km annui, 10.770 km (176 km in piu’ rispetto al 2015), contro una media nazionale di 12.522 km.
Vanta inoltre il record di regione in cui si percorrono meno km al giorno, 37, rispetto alla media italiana di 43.
Dopo Genova e Imperia, Palermo e’ la provincia italiana in cui si percorrono meno km in un anno, 10.109, seguita, a livello regionale, da Caltanissetta (10.257 km annui) e da Enna (10.468 km annui). Le province in cui si percorrono piu’ km sono Siracusa (11.634 km annui) e Ragusa (11.453 km). In media in regione l’auto viene utilizzata per 288 giorni all’anno (6 giorni in piu’ rispetto al 2015) con una percorrenza media di 37 km, rispetto a una media nazionale di 290 giorni e una percorrenza media di 43 km giornalieri.

Condividi

Lascia un commento