Tribunale di Caltanissetta – Avviso legale – Fallimento n. 15/2012 R. Fall.

0

TRIBUNALE DI CALTANISSETA

AVVISO AL PUBBLICO VENDITA IMMOBILE – FALLIMENTO N. 15/2012 R. Fall.

Il Giudice Delegato

Vista l’istanza del curatore del fallimento, Avv. Marco Vizzini, trasmessa il giorno 14 settembre 2017;

Visto il parere reso dai componenti del CDC;

esaminata l’offerta di acquisto irrevocabile del 26/07/2017 e successiva integrazione del 05/09/2017;

AVVISA

che tutti gli interessati potranno far pervenire offerte di acquisto, per un importo superiore

ad € 18.000,00 (diciottomila/00), dell’immobile qui di seguito indicato:

– Piena proprietà dell’area coperta destinata a parcheggio facente parte del fabbricato sito in

Caltanissetta alla Via Paladini n.81/A, piano seminterrato della consistenza lorda di mq. 279. L’immobile risulta censito al C.F. del Comune di Caltanissetta al foglio 126, particella 732, subalterno 8, Z.C. 1, categoria C/6, classe 2, mq 284, R.C. € 1.202,73.

L’immobile è pervenuto alla società xxx per costruzione realizzata sull’area distinta al Catasto Terreni al fg. 126, particelle 564 e 565, acquistato in forza di atto di compravendita in Notaio Salvatore Romano di Caltanissetta del 09 marzo 2006, trascritto il 11.03.2006 ai nn. 5263/3018 da potere di xxx con sede in Caltanissetta.

L’intero fabbricato del quale fa parte l’immobile oggetto di vendita è stato realizzato giusta concessione edilizia n. 12570/50360 del 29.10.2004, rilasciata alla ditta xxx e Concessioni Edilizie n. 7836 del 05.06.07 e n. 16765 del 09.07.08 rilasciate alla società xxxl con Socio Unico, e dichiarato agibile con certificato n. 47160 del 02.10.08.

L’immobile risulta conforme al progetto approvato ed alle relative planimetrie catastali. Al superiore importo andrà aggiunta l’IVA se dovuta e le altre imposte come per legge. La vendita si intende effettuata a corpo e non a misura ed ha ad oggetto gli immobili sopra descritti che saranno consegnati dal Curatore all’acquirente all’esito dell’aggiudicazione liberi da persone, nell’attuale stato di fatto e di diritto, con le eventuali servitù attive e passive legalmente costituite nonché di quelle nascenti dalla situazione dei luoghi. Eventuali differenze di misura o consistenza non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Da ciò ne discende che l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere, ivi compresi ad esempio quelli derivanti dall’eventuale necessità di adeguamento degli impianti alle leggi vigenti, ovvero per qualsiasi altro motivo non considerati, anche se occulti o comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

Al riguardo ogni interessato potrà esaminare la consulenza tecnica e gli altri documenti inerenti la vendita presso la Cancelleria Fallimentare e visionare il bene previa richiesta al curatore del fallimento.

Fissa per l’apertura delle buste l’udienza davanti a sé del 19 ottobre 2017, ore 12:00 (Palazzo di Giustizia, terzo piano stanza n. 332 – Giudice G. Balsamo) per la deliberazione sulle offerte e Fl’eventuale gara tra gli offerenti precisando che in mancanza di offerte il bene verrà aggiudicato in favore del soggetto che ha presentato offerta di acquisto in data 26/07/2017.

Le offerte dovranno essere depositate presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Caltanissetta entro le ore 11:30 del giorno 18 ottobre 2017, in busta chiusa in regola con il bollo contenente:

– nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza o domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto offerente a cui andrà intestato l’immobile. In particolare, ciascun offerente dovrà dichiarare la propria residenza ovvero eleggere domicilio presso il Comune in cui ha sede l’intestato Tribunale, sotto comminatoria – in mancanza – di effettuare ogni comunicazione presso la Cancelleria. L’offerente o il suo procuratore (in caso di acquisto per persona da nominare ai sensi dell’art. 579 e segg. c.p.c.), dovrà presentarsi presso il Tribunale di Caltanissetta – Cancelleria Fallimentare, nel giorno stabilito per la vendita. Se l’offerente è coniugato dovrà presentare autodichiarazione in ordine al regime patrimoniale adottato o se in regime di comunione legale di beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è una società o altro ente dovrà essere allegato idoneo certificato del Registro delle Imprese da cui risulti l’attuale vigenza della persona non fisica con enunciazione della spettanza dei poteri di rappresentanza legale. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice tutelare;

– il termine di versamento del saldo prezzo e degli oneri accessori non potrà comunque essere superiore a 60 giorni dalla data di aggiudicazione. – L’espressa dichiarazione di aver preso visione della documentazione ipo-catastale di cui alla certificazione Notarile ex art. 567 c.p.c. e della perizia di stima;

All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno BANCARIO circolare non trasferibile intestato a “Curatela Fall. n. 15/2012”, di importo

pari al 10% del prezzo offerto a pena di inefficacia dell’offerta, a titolo di cauzione , che sarà

trattenuta in caso di rifiuto all’acquisto. Il suddetto assegno circolare per cauzione dovrà essere inserito all’interno della busta.

In caso di mancato versamento del saldo prezzo, l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e sarà pronunciata la perdita della cauzione versata a titolo di multa (art. 587 c.p.c.).

Il Giudice Delegato

stabilisce, altresì:

  1. che le spese inerenti la vendita ed il trasferimento di proprietà sono poste a carico

dell’aggiudicatario, così come tutte le spese per la cancellazione delle formalità

pregiudizievoli,

  1. che soltanto all’esito degli adempimenti precedenti sarà emesso il decreto di trasferimento,

ai sensi dell’art. 586 c.p.c.;

  1. che sono, altresì, a carico dell’aggiudicatario le eventuali spese condominiali gravanti

sull’immobile oggetto di vendita ed in ogni caso, qualsivoglia altro onere derivante

dall’immobile oggetto di vendita.

  1. Sono altresì a carico dell’aggiudicatario le spese per il giudizio di ATP – RG

1189/2015 nonché le spese occorrenti per la risoluzione delle problematiche

riscontrate sul muto condominiale, pro quota in ragione dei millesimi di

competenza.

DISPONE

La pubblicazione a cura del Curatore, del presente avviso di vendita nonché della relazione dell’esperto sul sito Internet www.ilfattonisseno.it nel quale dovrà essere consultabile almeno 20 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte

Caltanissetta, 25 settembre 2017

Il Giudice Delegato

Gregorio Balsamo

Consulta il CTU Immobili

Condividi

Lascia un commento