Caltanissetta, Mattia Saia scrive al sindaco Gambino: “Acquisizione moduli DAT (Dichiarazioni anticipate di trattamento) a domicilio”

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Illustrissimo Signor Sindaco, come Ella ben sa, il Comune di Caltanissetta ha istituito il registro per il deposito e l’autenticazione gratuita dei cosiddetti testamenti biologici, ai sensi della Legge 22 dicembre 2017, n. 219 “Norme di consenso informato e di disposizione anticipate di trattamento” e come disposto dall’articolo 4 comma 6 (che recita: “Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito, oppure presso le strutture sanitarie”).

Grazie al lavoro sinergico svolto fra lo scrivente e il Comune di Caltanissetta, nelle persone del Sindaco Giovanni Ruvolo, del Vicesindaco Felice Dierna e del dipendente incaricato all’acquisizione dei moduli DAT Signor Rossano Di Naro, la nostra Città può vantarsi di essere uno fra i primi Comuni siciliani e italiani ad aver istituito il suddetto registro.

Ad oggi, circa trecento Cittadine e Cittadini hanno già manifestato la propria volontà presso la Casa Comunale. Tuttavia, fino a quando sarà prevista soltanto la consegna brevi manu del documento in questione, ai Cittadini che per determinate ragioni non possono deambulare verrà di fatto negato l’esercizio del proprio diritto.

Il progetto dell’acquisizione a domicilio delle DAT non è potuto giungere a compimento, a causa della scadenza del mandato del Sindaco Giovanni Ruvolo; ma a mio modesto avviso, continuare un percorso civico iniziato dalla scorsa Amministrazione sarebbe una dimostrazione del fatto che, al di là del colore politico, esistono valori imprescindibili che legano la nostra Comunità.

Auspico, pertanto, che il Municipio di Caltanissetta faccia un ulteriore passo avanti, acquisendo i testamenti biologici anche a domicilio, giacché vi sono state numerose richieste da parte di Cittadini che non possono lasciare il suolo domestico.

Qualora intendesse prodigarsi per garantire il servizio sopracitato, nel rispetto delle sue scelte, mi permetto di suggerirLe che ciò sarebbe possibile mutuando la procedura del rilascio della carta d’identità a domicilio ovvero con la collaborazione del Lions Club di Caltanissetta che, nella persona del dottore Marco Maira, ha manifestato la propria disponibilità a effettuare gratuitamente tale compito, anche attraverso la stipula di un protocollo d’intesa.

Se fosse gradito un eventuale incontro con il sottoscritto, resto a disposizione per condividere la mia esperienza acquisita sino a oggi in materia, a titolo assolutamente gratuito.

Certo di un Suo interessamento al fine di garantire a tutti i Suoi concittadini tale diritto, soprattutto riguardo a un tema delicato come il fine vita, ringraziandoLa anticipatamente l’occasione mi è gradita per porgerLe i miei

Distinti Saluti

Mattia Saia