Salute

Caltanissetta, Cammarella. In fila per deposito rifiuti, tensione alle stelle: minacce e improperi

La Sicilia

Caltanissetta, Cammarella. In fila per deposito rifiuti, tensione alle stelle: minacce e improperi

Sab, 30/05/2020 - 11:16

Condividi su:

Caltanissetta, Cammarella. In fila per deposito rifiuti, tensione alle stelle: minacce e improperi

CALTANISSETTA – Non sono mancati i momenti di tensione ieri intorno alle 9 dinanzi ai cancelli del Centro di raccolta rifiuti differenziati di contrada Cammarella. Infatti sono stati numerosi gli utenti nisseni che si sono presentati con auto e furgoni carichi di rifiuti anche se non erano prenotati. Agli operatori del centro comunale – si tratta comunque di dipendenti della Dusty, la società che gestisce l’igiene urbana nel capoluogo nisseno – hanno evidenziato che nei due giorni precedenti – vale a dire da quando è stata ufficialmente disposta la riapertura della struttura – è risultato impossibile prenotare il conferimento di plastica, carta, cartone e vetro, per la difficoltà a prendere la linea sia attraverso il numero verde 800164722, sia con l’utenza fissa 0934- 584709.

Di conseguenza ieri mattina hanno tentato – invano – di essere ricevuti ugualmente. «Le disposizioni dell’amministrazione comunale concordate con la Dusty – ha detto un dipendente dell’azienda – sono chiare, ed a quelle dobbiamo attenerci. Senza prenotazione non si può accedere. Entrano, a partire dalle 9, due utenti ogni 15 minuti, considerato che le postazioni per la pesatura dei rifiuti sono state raddoppiate». E così è avvenuto. Coloro i quali si erano posizionati all’ingresso del centro conferimenti (alcuni addirittura alle 7,30 del mattino), con i rispettivi veicoli carichi di sacchi e cartoni, hanno dovuto fare marcia indietro, tra le proteste.

Gli stessi operatori della Dusty, pur essendo inflessibili e non consentendo lo scarico a chi non era nella lista delle prenotazioni, hanno comunque ammesso che il sistema telefonico giovedì è andato per qualche ora in tilt, probabilmente a causa dell’enorme numero di chiamate in entrata, considerato che dopo tre mesi di chiusura del Ccr di Cammarella sono migliaia i nisseni che hanno garage e cantine pieni di rifiuti differenziati e vogliono conferire le frazioni al più presto per svuotare i locali e potere beneficiare del bonus che offre il Comune. Gli utenti in coda non prenotati hanno evidenziato che si dovrebbe ampliare l’orario di apertura del Centro di raccolta (attualmente attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, e la domenica solo la mattina), in modo da renderlo operativo con orario continuato dalle 7 del mattino alle 19, per smaltire l’eccessivo numero di richieste.

Proposta peraltro condivisa dagli stessi dipendenti della Dusty che avevano previsto la calca di questi giorni dopo la riapertura e che hanno anche rivolto all’assessore all’Ambiente Marcello Frangiamone giovedì mattina, quando l’amministratore comunale si è recato al Ccr per un sopralluogo. Non è ancora noto, invece, quando potranno essere attivate le postazioni mobili per i conferimenti della differenziata che fino a marzo hanno funzionato in sei diversi quartieri della città.

Tra l’altro ieri mattina, alcuni utenti arrivati a Cammarella con i furgoni carichi di rifiuti ingombranti, andando via tra improperi e parolacce, hanno urlato che avrebbero abbandonato il loro carico in discariche abusive alla periferia della città. Una minaccia vera e propria. Per il resto, coloro i quali hanno potuto accedere al Ccr, sono stati sottoposti alla misurazione della temperatura corporea con Termoscanner e all’igienizzazione delle mani (coperte dai guanti) con disinfettante. Ovviamente è obbligatorio l’uso della mascherina e mantenere la distanza di almeno un metro con gli operatori. Giuste precauzioni per evitare ogni rischio di contagio del Covid 19.