Salute

Bozza DPCM: tutte le restrizioni anti Covid

Redazione 2

Bozza DPCM: tutte le restrizioni anti Covid

Sab, 24/10/2020 - 19:53

Condividi su:

Bozza DPCM: tutte le restrizioni anti Covid

Nella forma non sara’ un lockdown come quello che gli italiani hanno conosciuto a marzo ma l’Italia si appresta a nuove e rigide restrizioni.

L’appello di numerosi esperti, e i dati preoccupanti dell’ultima settimana, con i contagi che sfiorano i 20 mila casi, hanno costretto nelle ultime ore il premier Giuseppe Conte ad impostare un nuovo Dpcm. Ma prima del varo ufficiale, che probabilmente arrivera’ domani, il presidente del Consiglio questo pomeriggio ha presentato la bozza ai capigruppo di maggioranza.

Bozza che prevede nuove chiusure. Sospesi i concorsi pubblici e privati, ad esclusione delle selezioni per il personale sanitario e della protezione civile. Sospesi pure convegni, congressi, mentre le cerimonie pubbliche potranno tenersi purche’ saranno rispettate le misure di distanziamento e senza la presenza di pubblico.

Le riunioni pubbliche dovranno comunque tenersi se possibile a distanza, raccomandazione anche per lo svolgimento, sempre a distanza, delle riunioni private. Nel nuovo Dpcm verra’ regolamentata la fruizione del servizio sanitario, con il divieto degli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale d’attesa dei pronto soccorso. Divieto simile per parenti e visitatori delle rsa e delle strutture riabilitative.

Non saranno permessi i banchetti dopo i matrimoni, comunioni, battesimi.

Vietate tutte le feste dopo gli eventi religiosi e civili, mentre sulla ristorazione la chiusura, specialmente la domenica, potrebbe essere anticipata alle 20. Sul fronte sportivo le competizioni che saranno consentite potranno tenersi ma senza pubblico.

Si va verso la sospensione delle attivita’ nelle palestre, piscine, centri termali e centri benessere. Ferme le attivita’ nei parchi di divertimento e in quelli a tema. Per quanto riguarda la scuola, queste non chiuderanno ma verra’ data massima autonomia ai presidi nel decidere per la didattica a distanza.

Intanto, sul fronte del commercio, si valuta la chiusura dei centri commerciali nei fine settimana. Secondo quanto si apprende non sono comunque previste strette per i barbieri, parrucchieri ed estetisti.

Secondo la bozza in circolazione il Dpcm raccomanda di non ricevere a casa persone diverse dai conviventi. Comunque la versione definitiva verra’ presentata questa sera in conferenza stampa prevista per le 20,20.