Caltanissetta notizie, cronaca, attualità - Il Fatto Nisseno

Mussomeli, per tre anni impossibile stabilizzazione precari

MUSSOMELI –  La giunta municipale guidata dal sindaco Giuseppe Catania, con propria delibera, causa il dissesto comunale, ha messo nero su bianco l’impossibilità per triennio 2017/2019 di stabilizzare i tanti lavoratori precari, specificando però che ormai essi svolgono mansioni insostituibili in seno alla macchina comunale. “Alla luce delle componenti sfavorevoli evidenziate (dichiarazione di dissesto finanziario, rideterminazione dotazione organica e conseguenti n. 6 unità dichiarate in eccedenza) –scrive la Giunta- e considerato altresì che la dotazione organica rideterminata (n.68) non potrà essere variata in aumento per tutta la durata del risanamento, non si può procedere ad assunzioni negli anni 2017, 2018 e 2019”.  Presso il Comune di Mussomeli prestano servizio 24 lavoratori con contratto di diritto privato a tempo determinato e part-time retribuiti dalla Regione Siciliana; altri 54 L.S.U. Lavoratori Socialmente Utili a carico dell’INPS (5 hanno presentato istanza di uscita dal bacino del precariato). Dal canto suo, il 13 maggio 2015, la Giunta Calà stabilì di avviare nel 2017, la stabilizzazione dei precari con l’assunzione di n. 3 unità, a tempo parziale:  1  custode- necroforo, 1operaio elettricista, 1 vigile urbano, “mediante il regime speciale transitorio con assunzione a tempo indeterminato di soggetti inseriti nell’elenco regionale previsto”. La Giunta Catania però adesso puntualizza: “Per le ragioni su esposte, in assenza di risorse assunzionali e di posti disponibili in dotazione organica per il triennio 2017/2019 si rende necessario sospendere l’avvio di stabilizzazione, di cui alla delibera sopra citata, in attesa che esistano i presupposti relativamente alla capacità assunzionale, sia economica che giuridica dell’ente e, ad invarianza della spesa”  Nel dichiarare in esubero quindi le 54 unità Lsu, aggiunge però:  “Che esistono rilevanti necessità alla prosecuzione delle attività socialmente utili già autorizzata fino al 31 dicembre 2019 in quanto tale personale assicura servizi interni ed esterni rilevanti riducendo notevolmente il costo dei servizi alla collettività, in particolare, supportano: Servizi Amministrativi, Servizi Tributari, mense scolastiche, asilo nido, biglietteria e accompagnamento turistico del Castello, Uscierato presso il Palazzo Municipale e Museo Archeologico, Servizio di Portineria del Palazzo Comunale, Manutenzione del verde pubblico e degli immobili comunali, Servizio decentrato INPS ed ENEL e Catasto; Servizi Demografici, servizi cimiteriali”. (di ROBERTO MISTRETTA)