Salute

Caltanissetta, ennesima guerriglia al Cpr: devastati i locali, in rivolta i 70 ospiti

Redazione

Caltanissetta, ennesima guerriglia al Cpr: devastati i locali, in rivolta i 70 ospiti

Mar, 15/10/2019 - 08:59

Condividi su:

Caltanissetta, ennesima guerriglia al Cpr: devastati i locali, in rivolta i 70 ospiti

Notte movimentata nel centro di accoglienza di Pian del lago dove l’altra notte gli ospiti del Centro per i rimpatri (“Cpr”) di Caltanissetta hanno dato vita ad una nuova protesta, così come accade quando è previsto il rientro nella Patria di origine dei cittadini stranieri raggiunti da tale provvedimento. Nella notte tra domenica e lunedì (intorno all’1) i circa 70 ospiti hanno cominciato a rumoreggiare e a danneggiare le suppellettili dei locali dove soggiornano. Presi di mira sono stati presi i servizi igienici dove sono stati divelti wc e rubinetti. Abbattuto anche qualche tramezzo in muratura e danneggiate alcune finestre. Alle prime avvisaglie della protesta, le forze dell’ordine si sono schierate in assetto antisommossa, lanciando anche qualche lacrimogeno allo scopo di scoraggiare e disperdere i manifestanti. All’interno dello spazio a loro destinato (protetto da una recinzione metallica molto alta) gli stranieri hanno continuato a protestare ad alta voce. Non c’è stato tuttavia alcun tentativo di fuga e nessuno ha riportato danni fisici, nè tra i manifestanti né tra i poliziotti e carabinieri chiamati a controllare la situazione. Dopo un paio d’ore, la protesta si è placata ed è tornata la calma. Già ieri mattina sono stati avviati i lavori per il ripristino delle strutture danneggiate. Dalla Questura fanno sapere che proteste come quelle dell’altra notte sono ormai una… consuetudine (e per questo abbastanza prevedibili e controllabili) perché scattano ogni volta che si prefigura il rimpatrio di alcuni ospiti del “Cpr” previsti settimanalmente. (Fonte La Sicilia)