Salute

Oriana Mannella (Udc): “Straordinari arretrati ai dipendenti, una battaglia vinta. Servizio civile, un esempio di sinergia

Redazione

Oriana Mannella (Udc): “Straordinari arretrati ai dipendenti, una battaglia vinta. Servizio civile, un esempio di sinergia

Gio, 04/08/2016 - 11:33

Condividi su:

Oriana Mannella (Udc): “Straordinari arretrati ai dipendenti, una battaglia vinta. Servizio civile, un esempio di sinergia

CALTANISSETTA – Oriana Mannella, consigliere comunale in forza all’UDC, in una nota stampa sottolinea la proficua opera svolta in merito ai due argomenti citati nello scritto che riportiamo di seguito integralmente.

Con questa nota voglio mettere all’attenzione dei Vs. lettori due esempi di come, con metodi diversi, ho portato avanti due istanze che alla fine hanno centrato l’obiettivo finale.

STRARDINARI DIPENDENTI. Era il gennaio del 2015 quando insieme ad una delegazione di dipendenti comunali, che mi avevano contattata per portare avanti le loro istanze, incontravo il Sindaco e l’allora Assessore Centorbi. Da troppo tempo infatti questi impiegati avevano iniziato una battaglia con l’Amministrazione per il riconoscimento delle spettanze arretrate dovute alle ore di straordinario maturate per servizi essenziali svolti negli anni precedenti. Guardando le carte, facendole visionare a chi, esperto in materia, mi supporta in problematiche di questo tipo, avevo capito che quella dei dipendenti era una battaglia giusta e motivata e che per l’Amministrazione arrivare allo scontro avrebbe comportato molto probabilmente un aggravio di spese legali ed interessi che avrebbero ingrossato il conto dei debiti fuori bilancio che, periodicamente, il Consiglio Comunale è chiamato ad approvare.

Ma quello che mi sembrava chiaro non lo era per tutti all’interno della stanza dei bottoni del Comune di Caltanissetta e sono dovuti passare 18 mesi, nonostante le rassicurazioni del Sindaco che tutto si sarebbe risolto in una sessantina di giorni,  se, solo ora, con le delibere tra le mani posso finalmente dichiarare che la battaglia iniziata lo scorso anno è arrivata a buon fine e che forse tutti (dipendenti, funzionari, dirigenti e politici) potranno dichiarare di avere vinto..

Sono stati 18 mesi per la sottoscritta estenuanti. Sono stata costretta a bussare a tutte le stanze dove per un motivo o per un altro vi era un dirigente, o una posizione organizzativa, che doveva esaminare la documentazione, emettere un parere, preparare una proposta di delibera etc. ect.

Ho dovuto chiedere appuntamenti, portare avanti le argomentazioni di giusti diritti, far visionare copie di documenti che sembravano introvabili, mediare le posizioni di dirigenti che si arroccavano su posizioni contrapposte e parlare, spiegare, a volte, urlare dimenticando anche, forse, le buone maniere.

Ma alla fine il risultato è arrivato. Dopo 18 mesi….ma è arrivato!

Il risultato finale è contenuto nelle delibere n. 82 del 21/06/2016 (Direzione LL.PP.), n. 92 del 08/07/2016 (Ufficio presidenza, Direzione affari generali, Cultura, Teatro e Sport – dirigente Polizzi) e n. 93 del 08/07/2016 (Teatro e Sport – dirigente Intilla).

Voglio comunque ringraziare gli ex assessori al ramo, dirigenti e funzionari con la speranza che l’esperienza maturata in questi mesi riesca utile per affermare e risolvere problematiche simili con minore spreco di tempo ed energie nervose.

Infine il ringraziamento finale va da parte mia ai dipendenti che mi hanno dato fiducia affidandomi in maniera spontanea la gestione della loro vertenza.

SERVIZIO CIVILE In data 18/01/2016 avevo presentato al Sindaco una interrogazione in cui chiedevo chiarimenti circa la mancata attivazione dell’accreditamento del Comune di Caltanissetta per il successivo avvio dei progetti di Servizio Civile nell’ambito diGaranzia Giovani, il programma nazionale di formazione e inserimento al lavoro per i giovani disoccupati tra i 14° ed il 29° anno di età.

Devo ammettere che la risposta dell’allora assessore Cavaleri è stata immediata: concretizzatasi con una telefonata con cui mi ringraziava per la segnalazione e mi prometteva la pronta attivazione delle procedure.

Cosa che è realmente accaduta grazie anche al lavoro svolto dal dott. Intilla che ha messo in moto la macchina burocratica portando, è notizia di pochi giorni fa, il Comune di Caltanissetta all’accreditamento che darà la possibilità a 20 nostri giovani di potere essere parte attiva di questi progetti per un anno, con la possibilità di riproporli anno dopo anno.

Sarà una piccola goccia nel deserto ma la nostra economia deve partire anche da queste iniziative, che possono sembrare minimali, per avviare un progetto di rilancio più globale.

Per quel che riguarda questa iniziativa voglio anche ringraziare Andrea Morreale, sindacalista della UIL, per il prezioso supporto documentale che mi ha fornito.

Oriana C. Mannella