Caltanissetta, chiusura Tennis Club. Palpacelli, presidente FIT Sicili: “Deluso e amareggiato ma spero nel buon senso del comune”

    0

    PALERMO – “Rimango assolutamente amareggiato e deluso per la decisione del Comune di Caltanissetta di voler praticamente chiudere il Tennis Club di Viale Amedeo, una gemma per il tennis siciliano e non solo, dove si svolge un noto e importante Challenger che ogni anno richiama tennisti di caratura mondiale e dove lavorano tante persone che hanno contribuito a rendere questo circolo sempre più importante e prestigioso”. Lo ha detto il presidente della Fit Sicilia, Gabriele Palpacelli, in merito alla decisione del Comune nisseno di voler interrompere il rapporto con il Tennis Club per la scadenza del contratto di comodato d’uso della struttura di Viale Amedeo. L’amministrazione comunale ha chiesto – tramite una lettera inviata all’associazione Tennis Club – di lasciare campi e arredi nel giro di pochi giorni. “Spero e auspico – sottolinea Palpacelli – che si possa trovare al più presto una soluzione a questa situazione che al momento non fa proprio bene a nessuno, né alla città di Caltanissetta e né a tutto il movimento tennistico siciliano. Il Tennis Club rappresenta una tessera storica del nostro mosaico, chi lo ha gestito ha sempre fatto un ottimo lavoro, una struttura che funziona e ribadisco la mia amarezza per una decisione assolutamente incomprensibile soprattutto se si considera che nella nostra regione non abbiamo tantissimi impianti di questo calibro. Perdere un Challenger come quello di Caltanissetta sarebbe un duro colpo per tutto il tennis siciliano. La Fit Sicilia si schiera con il Tennis Club, sostenendolo e rimanendo a disposizione affinchè si possa trovare una soluzione. W il tennis siciliano!”