Mussomeli, l’informativa del vice sindaco Canalella sulla raccolta differenziata

0

MUSSOMELI –  Il Vice sindaco Canalella comunica alla cittadinanza che a partire da lunedì 25 Giugno 2018 verranno tolti tutti i cassonetti stradali (Contrada Ponte, Madonna Vanelle, Via L. da Vinci, via E. Mattei, Contrada Annivina e P.za Stadio). Pertanto nel centro urbano non ci saranno più cassonetti stradali per la raccolta dei rifiuti. Le utenze ad oggi non servite dal servizio di raccolta “Porta a Porta”, potranno conferire i rifiuti, adeguatamente differenziati (carta/cartone – plastica – vetro – organico – secco indifferenziato – ECC.) presso l’Isola Ecologica “Ex Auditorium” di Viale della Regione.

Si ricorda, inoltre, che all’isola ecologica, TUTTI I GIORNI (negli orari di apertura), è attiva la pesatura o il semplice conferimento, delle frazioni di carta/cartone, plastica e vetro.

In particolare, presso l’Isola Ecologica “Ex Auditorium” di Viale della Regione, si potranno conferire anche l’umido e la frazione secca indifferenziata nei seguenti giorni ed orari: Lunedì Martedì Giovedì Sabato Dalle 07:00 Alle 12:00 Umido (Organico) Indifferenziata Umido (Organico) Umido (Organico).

Si raccomanda la scrupolosa e puntuale osservanza delle presenti disposizioni.

Si comunica altresì che, i cittadini che verranno sorpresi all’abbandono di rifiuti o al conferimento errato della differenziata (mediante l’uso di telecamere, foto trappole, segnalazioni di altri cittadini ed in particolare degli operatori addetti al servizio di raccolta), VERRANNO MULTATI ai sensi delle norme vigenti. Tali misure si rendono necessarie al fine di ottemperare agli obblighi previsti dall’Ordinanza nr. 4/RIF/2018, a firma del Presidente Musumeci, che prevede fra gli altri:

  • Obbligo di raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%;
  • Dismissione di tutti i cassonetti stradali;
  • Attivazione e potenziamento dei centri comunali di raccolta.

Si segnala infine, che i comuni che registrano una percentuale di raccolta inferiore al 35% saranno costretti a sottoscrivere specifici contratti con ditte autorizzate per il trasferimento dei rifiuti fuori dalla regione Sicilia, con conseguenti aggravi di costo per i comuni e quindi per i cittadini (rischio che con le suddette misure, con il presente avviso comunicate, si intende scongiurare).

Alla luce di ciò, si raccomanda la massima collaborazione da parte di tutti.(Firmato: Il Vicesindaco Francesco Saverio Canalella)

Lascia un commento