L’Istituto Mottura di Caltanissetta premiato a livello europeo come “Scuola eTwinning” per lo scambio culturale tra studenti e docenti

0

CALTANISSETTA – L’I.I.S.S. “S. Mottura” di Caltanissetta ha vinto un concorso europeo diventando una “Scuola eTwinning”. Le sono stati riconosciuti ottimi livelli nella promozione delle competenze digitali, nell’educazione alla Cittadinanza Europea e nella capacità di aver sviluppato una collaborazione culturale non solo all’interno della scuola ma anche all’esterno.

L’eTwinning è una comunità europea di insegnanti che si relazionano tra loro attraverso una piattaforma online per confrontare idee, collaborare, sperimentare e progettare. L’uso di eTwinning è incentivato nella “Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea del 22 maggio 2018 relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente”.

Gli studenti delle Scuole eTwinning possono partecipare a progetti didattici in dimensione europea e potenziare le competenze multiculturali, la motivazione all’apprendimento, il cooperative learning, la peer education e l’uso responsabile delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Nel 2017 un gruppo di studenti della 5 I del Liceo scientifico (Augello Erica, Danca Oscar, Genova Olivia, Giglia Sofia, Navarra Totò, Salvo Vanila, Scarantino Silvia, Tabbì Filippo e Zappia Francesca), guidato dalla professoressa Cinzia Traina, ha collaborato con la Francia, la Turchia e la Finlandia su un progetto eTwinning incentrato sulla campagna antibullismo ottenendo il riconoscimento sia in ambito nazionale che in ambito europeo. Nel corrente anno scolastico lo stesso gruppo di studenti ha vinto il concorso europeo “Move2Learn, Learn2Move” che ha permesso loro di recarsi in Spagna e di incontrare i partners del progetto.

La Dirigente scolastica, professoressa Laura Zurli, si è complimentata con gli alunni e i docenti iscritti ad eTwinning. L’Istituto sta l’arricchendo l’offerta formativa nelle lingue straniere, grazie all’impegno degli insegnanti di Inglese, attraverso l’acquisizione di certificazioni linguistiche, la presenza di insegnanti madrelingua nelle ore curricolari, l’introduzione dello Spagnolo e del Cinese, l’ideazione di progetti interculturali e multimediali.