Consiglio comunale, Caltanissetta Protagonista: “Debiti Ato rifiuti, Ruvolo avvelena i pozzi”

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. “Ruvolo avvelena i pozzi”. Con questa affermazione scandita nel suo intervento in Consiglio Comunale mercoledi sera il consigliere comunale di Caltanissetta Protagonista Toti Petrantoni ha inquadrato perfettamente e sinteticamente il senso della strategia del Sindaco e della sua Giunta in merito ai debiti che il Comune ha nei confronti dell’ATO Rifiuti.

E’ chiaro che siamo in presenza di una situazione assurda e pericolosa che va ben oltre l’aspetto amministrativo. Il problema ormai è tutto e solo politico. Ruvolo ha nascosto perfino delle sentenze che riconoscono il debito consolidato del Comune; è stato inadempiente sotto ogni profilo, ha tirato per le lunghe nascondendo la polvere (si fa per dire) sotto il tappeto. Ha insomma cercato di tirare avanti in modo tale da non affrontare il problema trascinando la vicenda fino a fine mandato.

Adesso i nodi sono venuti al pettine e le responsabilità qualcuno dovrà pur prendersele. Lui, campione assoluto nello scaricare colpe perfino nei confronti di coloro che gli sono stati e sono vicini, con cinismo inaudito, imbrogliando come sempre, ha continuato a minimizzare autoconvincendosi e cercando di convincere gli altri che la situazione è ben diversa da come la realtà invece dimostra.

Un debito di oltre 15 milioni di euro fra quanto dovuto e gli interessi maturati metterebbe in ginocchio qualsiasi amministrazione e lui lo sa. Ecco perché, ormai disperato, sta cercando di avvelenare i pozzi rendendo infernale la vita a chi gli succederà e mettendo in ginocchio un’intera città. Con inaudito cinismo, con cattiveria davvero preoccupante.

E’ la scena finale di un dramma che ha investito la città di cui si conoscono i responsabili ma di cui non si conoscono gli effetti, almeno nella proporzione visto che comunque sono certi e acclarati.

Per salvare il salvabile e far in modo che il Comune non vada in dissesto ci vorrebbero subito amministratori capaci e competenti oltre che coraggiosi. Ma il “Provocatore Seriale” sarà ancora li per dodici lunghissimi mesi.

Caltanissetta, 21 giugno 2018   Caltanissetta Protagonista

Condividi

Lascia un commento