Futsal, storica impresa Pgs Vigor San Cataldo: promozione in C1, in finale play-off sconfitto il Macchitella

    0

    GELA-  La Pgs Vigor San Cataldo ha conquistato la promozione in C1 superando, nella finale play-off disputata a Gela, i padroni di casa del Macchitella 3 a 0; locali che avevano a disposizione pareggio e successo, e che invece si sono dovuti inchinare alla voglia di vincere dei sancataldesi. E’ stata una contesa emozionante, vibrante, tatticamente valida ed agonisticamente avvincente, disputata con correttezza da due formazioni di qualità che si rispettano e che nel corso di questa stagione, tra campionato e coppa, si erano già affrontate 4 volte; due vittorie per i gelesi, un pareggio ed un successo della Vigor. I vincenti hanno confezionato il lieto fine di una favola con la prima promozione in C1 dopo 45 anni di storia.

    LA CRONACA. Parte iniziale della prima frazione, condizionata da un caldo intenso, con inevitabile fase di studio che però già delinea il copione del match: Pgs Vigor che gestisce il possesso e Macchitella guardingo pronto al contropiede e che deve fare a meno dello squalificato Infurna e dell’indisponibile Vullo. Primo squillo per gli ospiti che chiamano al doppio miracolo Ascia. Corner dei sancataldesi, botta a colpo di sicuro di Falzone ed ancora l’estremo difensore locale sbarra la porta. Palo, saranno sei per gli ospiti, sulla scivolata di un difensore che tenta di disattivare il tracciante di Alessi. Padroni di casa che colpiscono un legno al 19’ grazie alla prodezza di Capizzello. Il ritmo cresce costantemente. Al 26′ la Pgs Vigor sblocca il risultato: l’intramontabile Spinelli confeziona un filtrante morbido e preciso sulla fascia, l’inarrestabile Alessi con l’ennesima sgroppata lungo la linea dell’out smista la palla al centro, dove il numero 10 Niccoli piazza la stoccata vincente con palla in fondo al sacco. L’uno a zero è il risultato dei primi trenta minuti di gioco. Nella ripresa il Macchitella aumenta il ritmo ma deve fare i conti con la veemenza degli amaranto che difendono e ripartono con sempre maggiore convinzione. Fioccano le occasioni, portieri sugli scudi.  Al 12′ secondo gol della Vigor. “Pendolino” Alessi scardina la sfera dai piedi di un avversario e fila via verso la porta, poco prima di entrare in area, con una “puntata” devastante, insacca la sfera: il raddoppio è servito. Macchitella furente, che schiera in quinto uomo, e cinge d’assedio la Vigor. Gelesi che colpiscono il palo ed il numero uno sancataldese, Camilleri, timbra la presenza con due miracoli. Contropiede bruciante del gladiatorio capitan Falzone che centra il palo, palla ad Anzalone che stoppa di petto e calcia a botta sicura, scheggiando la parte interna della traversa. Ad un minuto dal termine sempre Alessi, in versione “Forrest Gump”, scrive i titoli di coda sul match e sulla finale. Conquista l’ennesima sfera sul limite, dribbla due avversari e spinge la palla oltre la fatidica linea bianca, firmando il 3 a 0, la personale doppietta e schiudendo definitivamente le porte del paradiso e della C1 alla Pgs Vigor.

    Il triplice fischio finale sancisce la meritata vittoria della formazione guidata del giocatore-allenatore Marcello Lo Porto e dal vice Ivan Bruno capace, causa brutto infortunio, di trasformarsi da giocatore in aiuto allenatore senza perdere mordente. Le lacrime scorrono a fiumi, società, giocatori e tifosi, sfogano la gioia frutto dei tanti sacrifici fatti in stagione che adesso ripagano un gruppo “unico” ed un modello societario senza pari. Come recitava lo striscione srotolato a fine gara: “Scusate il ritardo…eccoc1”.

    La squadra si è impegnata con impareggiabile passione e gratuitamente, a differenza di altri quintetti che hanno vinto il campionato e gli altri gironi di C2, o partecipato ai play-off in cui molti atleti hanno ricevuto rimborsi spese.

    In casa Pgs Vigor è tempo di festa, poi si inizierà a lavorare per programmare la prossima stagione in C1.

    Tabellino.

    Macchitella-Pgs Vigor 0-3

    FUTSAL MACCHITELLA: Ascia, Guaia, Capizzello, Azzolina, Scordio, Ardore, Castellano, Mendola, Casano, Cauchi, Morteo. All. Giuseppe La Rosa.
    PGS VIGOR SAN CATALDO: Camilleri, Alessi 2, Lo Porto, Niccoli 1, Savio Falzone, Matteo Falzone, Anzalone, Cammarata, Spinelli, Vancheri, Polizzi. All. Marcello Lo Porto.
    ARBITRI: Salvatore Pagano di Catania e Andrea Firrarello di Acirale.
    RETI: 28’ pt Niccoli, 10’ st, 29’ st Alessi.
    NOTE. Spettatori 150 circa, di cui 50 da San Cataldo. Ammoniti Scordio, Azzolina. Calci d’angolo 5-7, recupero 1’, 2’.