Caltanissetta. Giunta itinerante al quartiere Provvidenza. Tre ore di dibattito serrato con i cittadini

0

CALTANISSETTA – Una riunione molto partecipata in cui sono stati discussi i problemi del quartiere, gli interventi realizzati dall’amministrazione e le proposte dei residenti. Si è tenuta martedì pomeriggio la giunta itinerante nel quartiere Provvidenza presso i locali parrocchiali. Ad aprire i lavori il presidente del comitato di quartiere, Vincenzo Sena e il parroco, don Salvatore Lovetere. Tanti i cittadini che hanno presenziato alla riunione durata circa tre ore. Nel suo intervento introduttivo il parroco della Provvidenza ha sottolineato alcuni interventi fatti dall’amministrazione comunale in favore del centro storico, passando poi all’elencazione di una serie di criticità da risolvere. E’ stata avanzata la richiesta di sistemazione delle strade e il potenziamento dell’illuminazione pubblica. Pur sottolineando un miglioramento nel servizio pulizia del quartiere, il parroco ha evidenziato alcune problematiche di igiene presenti in determinate zone, tra le altre quelle interdette all’accesso a causa della presenza di edifici pericolanti in via Danese, via Abba e via Alaimo. Insieme al sindaco, Giovanni Ruvolo, e a tutti gli assessori, erano presenti i dirigenti di palazzo del Carmine. Il sindaco ha evidenziato il potenziamento dei servizi di controllo del territorio, concordati con la Prefettura e le forze dell’ordine, per garantire maggiore sicurezza. Servizi che adesso saranno estesi all’anagrafe degli occupanti degli immobili. “Abbiamo fatto un ulteriore incontro con le forze dell’ordine ed i nostri dirigenti perchè adesso parte un controllo sull’anagrafica degli immobili. Per verificare se gli affitti sono regolari, se chi ha la residenza è regolare. Non si tratta di interventi spot, ma di una modalità di affrontare il problema in maniera globale”, ha aggiunto il sindaco.

“Con il nuovo bando per i mini cantieri una squadra sarà dedicata al solo quartiere Provvidenza per piccole manutenzioni”, ha anticipato il sindaco Ruvolo. “Chi vive in centro storico e soprattutto alla Provvidenza – ha proseguito – deve ricevere un’attenzione particolare. L’Amministrazione ha investito risorse economiche sulla scuola, per sostenere i giovani nei quartieri più disagiati. Abbiamo cercato di non lasciare soli i parroci, per quello che ci è stato possibile. Ci sono problemi che si vedono ma anche attività messe in campo che sono meno visibili ma ritengo efficaci”. Tra gli interventi attivati nel quartiere vi sono quelli in favore di numerosi disoccupati e famiglie residenti attraverso i mini cantieri e il reddito d’inclusione.

I residenti hanno lamentato la mancata erogazione idrica h24 che nelle scorse settimane era stata annunciata da Caltaqua per una porzione del centro storico. Con il nuovo piano di distribuzione numerose utenze hanno constatato una riduzione dei turni. Il sindaco, Giovanni Ruvolo, ha contattato il direttore tecnico di Caltaqua che ha spiegato l’inconveniente a causa di numerosi allacci abusivi che provocano disagi nell’erogazione. In tal senso Caltaqua ha avviato da due settimane mirati controlli al termine dei quali dovrebbe risolvere la problematica. In ogni caso il sindaco ha assicurato che la situazione verrà monitorata.

L’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Tumminelli, ha elencato gli interventi effettuati dall’Amministrazione. La ripresa dei lavori del progetto pilota di due isolati alla Provvidenza, la copertura di buche e la piccola manutenzione nei marciapiedi, il finanziamento dello Iacp per via Mazzini e per via Stazzone, il progetto per la realizzazione di una strada di collegamento tra via Cinnirella e via Pio La Torre, la realizzazione dei corrimano nelle scalinate in via Palestro e accanto il Teatro Margherita. Tra gli interventi richiesti dai residenti la derattizzazione del quartiere che l’assessore Tumminelli ha garantito avverrà in tempi brevi essendo in fase di aggiudicazione l’affidamento del servizio. L’assessore ha sottolineato che si è passati da due interventi di derattizzazione all’anno ai sei previsti dal nuovo bando.

In tema di sviluppo commerciale e artigianale, l’assessore Giovanni Guarino ha annunciato la proposta di cessione di 14 unità immobiliari in corso Umberto da parte di un privato che sarebbe disponibile a darle gratuitamente al Comune per attività di artigianato creativo e promozione dell’agroalimentare locale. Il Comune dovrebbe emanare un bando attraverso cui gli assegnatari sarebbero tenuti a ristrutturare i locali commerciali e quindi poter calcolare i costi a scomputo degli affitti.

Condividi

Lascia un commento