Antifascismo: docufilm sul nisseno Pompeo Colajanni, il comandante ‘Barbato’ 

1

PALERMO – A Palermo anteprima nazionale del docufilm “Pompeo Colajanni, comandante ‘Barbato’. Un partigiano dalla Sicilia”. L’appuntamento e’ per lunedi’ alle 18, nella sala del cinema De Seta dei Cantieri culturali alla Zisa. Ricostruita la vicenda del famoso partigiano di Caltanissetta, figura di primo piano dell’Antifascismo, della Resistenza e della politica. L’opera e’ stata realizzata da Enzo Rizzo, con il patrocinio dell’Istituto Gramsci Siciliano, dell’Anpi Palermo e della famiglia Colajanni. Interverranno Albertina Soliani (presidente dell’Istituto Alcide Cervi) ed Emanuele Macaluso. Il film e’ la storia del ‘900 vista con gli occhi di Pompeo Colajanni: il bambino che da un angolo di Sicilia legge alla nonna le cartoline che arrivano dal fronte di Caporetto durante il primo conflitto mondiale; quelli del giovane e promettente avvocato amico di Brancati che, mentre il fascismo rafforza il proprio regime, cospira in segreto con minatori e operai. Gli occhi del giovane ufficiale di cavalleria che all’interno dell’esercito tesse una rete antifascista di ufficiali; dell’uomo che con coraggio diventa ‘Barbato’, il comandante che dopo venti mesi di guerra guida l’esercito partigiano alla vittoria finale e alla liberazione di Torino e nello Stato repubblicano, il dirigente e militante appassionato che per tutta la vita non tralascio’ occasione per battersi e impegnarsi.

Condividi

1 COMMENTO

  1. Bisognerebbe fare conoscere in tutte le scuole siciliane di ogni ordine e grado questo documento filmato.
    Spiegare ai nostri ragazzi che una Costituzione democratica e laica è a fondamento del nostro Paese.
    E che anche i siciliani sono stati protagonisti nel consegnarci un ‘Italia migliore, dove tutti avremmo potuto migliorare.
    Oggi è necessario riflettere quanto e come questa nostra Costituzione sia stata e sia disattesa.
    Per rimetterla in pristino con l’apporto di tutti, nella sua accezione della migliore essenzialità a favore di tutti.

    Dr. Filippo Grillo

Lascia un commento