Santa Caterina Villarmosa, differenziata nei normali cassonetti. Sindaco Fiaccato: “i cittadini collaborino”

0
SANTA CATERINA VILLARMOSA – Raccolta differenziata a “fastidio zero” per gli abitanti di Santa Caterina Villarmosa, Comune del Nisseno che in questi giorni, grazie al sistema uno@uno, da’ il via a una raccolta dei rifiuti che rispetta la liberta’ di conferimento dei cittadini.

Uno@uno e’ un sistema di certificazione e incentivazione della raccolta differenziata che permette di monitorare la qualita’ e la quantita’ della frazione differenziata e prescinde dal porta a porta. A Santa Caterina utilizza i normali cassonetti stradali, in cui i cittadini possono conferire i propri rifiuti, senza tenere conto di alcun calendario di ritiro.
“Questo consente di ridurre i costi del servizio raccolta rifiuti e quindi il peso della bolletta della Tari”, si legge in una nota.
“La legge nazionale che l’ha introdotta, infatti, obbliga il cittadino a coprire l’intero costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e, pertanto, l’unico modo per ridurre questa tassa e’ far diminuire il costo totale del servizio e poter avviare la nuova TARIP – TARIffazione Puntuale”.
A ciascuna famiglia di Santa Caterina e’ stato assegnato un codice identificativo, riportato nelle etichette adesive inviate a domicilio, colorate a seconda della tipologia di rifiuto. Sara’ sufficiente apporre l’etichetta del colore giusto su un qualsiasi sacchetto di uso comune contenente i rifiuti differenziati e depositarli in un normale cassonetto sotto casa, contraddistinto da nuovi adesivi colorati a seconda della tipologia di rifiuti.
Da quel momento, ogni conferimento sarà registrato e accreditato sul “conto” dell’utenza e contribuirà a far diminuire la bolletta Tari.

Santa Caterina Villarmosa Differenzia uno@uno a Fastidio Zero

Rifiuti- Raccolta differenziata più facile a Santa Caterina Villarmosa con uno@uno Raccolta differenziata a “fastidio zero” per gli abitanti di Santa Caterina Villarmosa, Comune del Nisseno che in questi giorni, grazie al sistema uno@uno, dà il via ad una raccolta dei rifiuti che rispetta la libertà di conferimento dei cittadini.Uno@uno, già noto per essere primo sistema di certificazione ed incentivazione della raccolta differenziata che permette di monitorare la qualità e la quantità della frazione differenziata, prescinde dal porta a porta e a Santa Caterina utilizza i normali cassonetti stradali, in cui i cittadini possono conferire i propri rifiuti, senza tenere conto di alcun calendario di ritiro.Questa modalità di raccolta ancora più a “fastidio zero” è stata concordata con l’ Amministrazione comunale, con l’intento di dimostrare che è possibile conferire i rifiuti differenziati senza i fastidi dei turni dei calendari, senza i costosi sacchetti colorati, senza acquistare e fornire agli utenti particolari contenitori e infine senza l’aumento del costo per il nuovo personale addetto al “porta a porta”.Tutto ciò al fine di ridurre i i costi del servizio raccolta rifiuti e quindi il peso della bolletta Tari.La legge nazionale che l’ha introdotta, infatti, obbliga il cittadino a coprire l’intero costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e, pertanto, l’unico modo per ridurre questa tassa è far diminuire il costo totale del servizio e poter avviare la nuova TARIP – TARIffazione Puntuale. L’applicazione della Tariffazione puntuale del sistema uno@uno consente, oltre ai vantaggi economici derivanti dalla riduzione dei costi del servizio (diminuzione conferimento discarica e aumento contributo Consorzi del riuso), di beneficiare anche delle agevolazioni fiscali e della deduzione IVA per i cittadini derivanti dalla normativa nazionale. Nei giorni scorsi a ciascuna famiglia di Santa Caterina è stato assegnato un codice identificativo, riportato nelle etichette adesive inviate a domicilio, variamente colorate a seconda della tipologia di rifiuto. Sarà sufficiente apporre l’etichetta del colore giusto su un qualsiasi sacchetto di uso comune contenente i rifiuti differenziati e depositarli in un normale cassonetto sotto casa, contraddistinto da nuovi adesivi colorati a seconda della tipologia di rifiuti.Da quel momento, ogni conferimento verrà registrato e accreditato sul “conto” dell’utenza e contribuirà a far diminuire la bolletta Tari.

Pubblicato da Santa Caterina Differenzia unoaduno su martedì 13 marzo 2018