Diabete: addio a puntura al dito per 3 mila bimbi in Sicilia, anche per i 160 di Caltanissetta

0

Sara’ distribuito gratuitamente a tremila bambini siciliani affetti da diabete di tipo 1, il Flash Glucose Monitoring (Fgm), apparecchiatura all’avanguardia per il monitoraggio costante della glicemia. E’ quanto ha disposto l’assessore alla Salute Ruggero Razza, d’intesa con il presidente della Regione Nello Musumeci, con la firma di una circolare che autorizza le Asp siciliane ad avviare da subito gli ordini delle forniture e a curarne la distribuzione nell’isola. Il nuovo sistema all’avanguardia per il controllo della glicemia abolisce quasi del tutto l’uso delle lancette pungidito, che costituiscono un serio disagio per i piccoli pazienti diabetici costretti a piu’ di cinque rilevamenti giornalieri, funzionando come un minuscolo rilevatore costante che, fissato ad un braccio, fornisce ogni qualvolta si rende attivo, il dato richiesto. Ciascun beneficiario del nuovo sistema di monitoraggio oltre al lettore, ricevera’ in dotazione un kit di 26 sensori e 600 strisce reattive per la determinazione della glicemia.

L’acquisizione del sistema Flash Glucose Monitoring e’ una novita’ assoluta sul piano della qualita’ del servizio sanitario regionale e va in porto dopo una lunga trattativa tra fornitori, associazioni dei pazienti e Assessorato alla Salute che ha permesso di acquistare l’apparecchiatura ai prezzi piu’ bassi sul panorama nazionale e senza alcuna differenza di tariffe tra un’Asp e l’altra. Ogni Asp potra’ acquistare un numero di lettori che va da 100 (Enna) fino a 750 (Palermo), per un investimento complessivo di 2.554.500 euro. (Agrigento 260; Caltanissetta 160; Catania 650; Messina 390; Ragusa 190;Siracusa 240; Trapani 260).
“Oltre a fornire un importante e piu’ puntuale rilevamento dei livelli di glicemia nei soggetti particolarmente fragili, l’uso del Flash Monitoring favorisce una piu’ autonoma e costante gestione della malattia da parte del paziente – ha affermato l’Assessore Razza – contribuendo in modo efficace e sicuro per il malato, a limitare le spese di ricovero nelle strutture ospedaliere. Contiamo di estendere la distribuzione anche agli anziani, con l’obiettivo, nel tempo, di ampliarlo a tutti i 45 mila malati di diabete nell’isola”.

Condividi