Campofranco. Il patrimonio librario comunale sarà trasferito in locali più ampi e accessibili.

0

CAMPOFRANCO. Su iniziativa dell’assessore alle Politiche Culturali Francesca Di Giovanni, l’amministrazione comunale ha effettuato una ricognizione del patrimonio librario sparso in diverse strutture comunali (nella foto) con l’obiettivo di verificare lo stato di conservazione e trovare qualche soluzione, anche temporanea, per metterlo a disposizione dei cittadini. A renderlo noto è stato il sindaco Rino Pitanza. Il primo cittadino campofranchese ha fatto sapere che <I locali della ex scuola materna, che ospitano gran parte della dotazione libraria della biblioteca comunale, si prestano bene a livello strutturale al mantenimento dei libri, ma è una struttura lontana dal centro abitato e difficilmente gestibile dal punto di vista logistico. Dopo un breve confronto tra l’amministrazione e i responsabili di settore, abbiamo trovato una soluzione che riguarderà il trasferimento del patrimonio librario in locali molto piu’ accessibile ai cittadini con la presenza anche degli addetti comunali. Nel frattempo stiamo intervenendo sulla struttura sottostante la “Fontana della Rinascita” che hanno ospitato storicamente la biblioteca e che necessitano di interventi strutturali per renderli agibili intraprendendo a breve il cammino del progetto da presentare all’Europa per il finanziamento>.