Caltanissetta. Il giovane attore nisseno Andrea Falzone domenica al Cine Bauffremont sarà alla presentazione del film “Sicilian Ghost Story”.

0

CALTANISSETTA. Si chiama Andrea Falzone (nella foto), è nato a Caltanissetta, ha 17 anni e, quando fu chiamato a girare il film “Sicilian Ghost Story” dai registi Antonio Piazza e Fabio Grassadonia di anni ne aveva appena 15. Sarà lui uno dei protagonisti del film Sicilian Ghost Story che domenica 4 marzo alle 17,45 sarà proiettato al Cine Teatro Bauffremont. Anche Andrea Falzone sarà presente e per lui sarà un grande onore. Il diciassettenne attore è infatti figlio di nisseni (Alfredo Falzone e Anna Maria Pernace) che si sono trasferiti per ragioni di lavoro prima a Biella e poi a Palermo dove risiede attualmente. Il film, “Sicilian Ghost Story” racconta la vicenda della morte che ha portato allo strangolamento e allo scioglimento nell’acido di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito di mafia Santino. Una vicenda triste e crudele che i registi hanno voluto riproporre attraverso il loro film che sarà proiettato domenica a Caltanissetta. Un film che ha ottenuto un successo rilevante anche al Festival di Cannes dove è stato il primo film italiano ad aprire la famosa “Semaine de la critique”. Inoltre il film ha anche ottenuto 4 nomination per il David di Donatello ed altri riconoscimenti. Girata tra Castelbuono e Troina, la pellicola narra la vicenda di Giuseppe Di Matteo con gli occhi della sua giovanissima fidanzatina che si vede sfuggire di mano l’amore della sua vita. Nel film Andrea Falzone impersona il cugino del fidanzato della migliore amica della protagonista. Un’esperienza cinematografica che ha segnato la vita di Andrea Falzone che, quasi per caso, è stato contattato dal talent scout Maurilio Mangano e dai due registi Piazza e Grassadonia. Alla fine il giovane attore nisseno è stato selezionato tra più di duemila aspiranti attori. Domenica Andrea Falzone tornerà a Caltanissetta, la città che gli ha dato i natali: <Per me sarà una gioia immensa, anche perché sono legatissimo a Caltanissetta; qui sono nato e qui torno quando posso, a Natale come a pasqua, in estate come in qualche fine settimana; a Caltanissetta ho le mie radici, i miei affetti, la mia famiglia e diversi amici; poter presentare il film assieme ai due registi sarà per me un grande onore>. L’evento di domenica è stato reso possibile grazie all’associazione culturale “Camurrìa” di Danilo Napoli. L’attore nisseno ha sottolineato che l’aver girato questo film, oltre ad essere stata un’esperienza gratificante sotto il profilo cinematografico, lo è stata ancor di più sotto quello umano in quanto il film gli ha permesso di conoscere una bella persona come Giuseppe Di Matteo, un ragazzo vittima di mafia al quale, a suo modo di vedere, andrebbe intitolata una scuola o un luogo pubblico. Dunque, appuntamento a domenica al Cine Teatro Bauffremont dove saranno presenti, oltre allo stesso Andrea Falzone, anche i due registi di un film che ha visto Andrea Falzone tra i suoi protagonisti più apprezzati.

Condividi