“Un triennio di soddisfazioni”, il consuntivo di Carmelo Iacono: il direttore generale dell’ASP Caltanissetta al passo d’addio

0

CALTANISSETTA – Un addio velato di tristezza ma, corroborato dalla certezza, suffragata dai risultati, di aver svolto al meglio delle proprie possibilità l’incarico ricevuto. Carmelo Iacono, direttore generale dell’Asp, stamani, nel corso della conferenza stampa che ha indetto, ha sviscerato il consuntivo dei traguardi raggiunti nel triennio della sua direzione e ha salutato il capoluogo nisseno. Al suo fianco gli alfieri, il direttore amministrativo Alessandro Mazzara ed il direttore sanitario Marcella Santino, che lo hanno sempre sostenuto e sorretto nelle varie iniziative che hanno cambiato il volto della sanità nissena. Il mandato della direzione strategica dell’Asp è scaduto oggi ma, considerato che il governo regionale non ha proceduto alle nuove nomine, è possibile che giunga una proroga.

Iacono ha comunque sottolineato: “Sono estremamente soddisfatto per quello che abbiamo realizzato. Siamo partiti La prima da una ricognizione dell’esistente che ci ha consentito di renderci conto delle carenze strutturali, organizzative e assistenziali. Abbiamo mirato a rendere più funzionali e accoglienti i luoghi dell’assistenza, a migliorare tutti i percorsi amministrativi ed a collegare i 5 ospedali. Passaggio nodale la creazione di un sistema informatico che ci consente di monitorare ogni aspetto della nostra attività. Non è stata un’impresa facile perché abbiamo dovuto contrastare alcuni localismi esasperati, superare le resistenze al nuovo da parte di alcuni dipendenti che nella riorganizzazione pensavano di perdere delle aree di gestione consolidate nel tempo. Per raggiungere questi obiettivi è necessario un gioco di squadra, una persona da sola non avrebbe potuto farcela e io mi ritengo fortunato nell’avere avuto al mio fianco il direttore amministrativo Alessandro Mazzara ed il direttore sanitario Marcella Santino”. Non sono mancate le parole di ringraziamento nei confronti degli organi di informazione. Al termine della conferenza è stato consegnato l’elenco completo delle opere realizzate che di seguito vi proponiamo.

ASP Caltanissetta: consuntivo attività febbraio 2015/febbraio 2018
Opere strutturali
1.       Ristrutturazione, trasferimento ed attivazione centrale operativa 118 nei nuovi locali Ospedale Dubini Caltanissetta
2.       Ristrutturazione locali ed attivazione CED aziendale Ospedale Dubini Caltanissetta
3.       Recupero e riattivazione IV piano con allocazione della UOC di ortopedia in spazi adeguati e ristrutturati vicino alla riabilitazione(Vittorio Emanuele Gela).
4.       Gli spazi lasciati liberi dalla ortopedia assegnati alla UOC di chirurgia generale(Vittorio Emanuele Gela).
5.       Attivati i posti letto per la urologia negli spazi lasciati liberi dalla chirurgia (Vittorio Emanuele Gela)
6.       è stato riadeguato ed assegnato un reparto per l’assistenza ai pazienti talassemici (Vittorio Emanuele Gela)
7.       Ristrutturazione locali medicina nucleare per  acquisizione ed attivazione PET/TAC (S.Elia Caltanissetta)
8.       Ristrutturazione ingresso ospedale da Via Luigi Monaco e riordino viabilità interna (S.Elia Caltanissetta)
9.       Messa a norma la sala dialisi(Vittorio Emanuele Gela)
10.   Manutenzione ed adeguamento neonatologia  (S.Elia Caltanissetta)
11.   è stato aperto il nuovo pronto soccorso(Vittorio Emanuele Gela)
12.  è stata trasferita la cardiologia e la terapia intensiva cardiologica nei nuovi locali con apertura dell’ambulatorio di elettrofisiologia ed elettrostimolazione(Vittorio Emanuele Gela)
13.   Collaudo e consegna intera ala nuova (S.Elia Caltanissetta)
14.   trasferimento nei nuovi locali della Pediatria (S.Elia Caltanissetta)
15.   trasferimento nei nuovi locali della oncologia (S.Elia Caltanissetta)
16.   trasferimento nei nuovi locali della medicina generale(S.Elia Caltanissetta)
17.   trasferimento nei nuovi locali della neurologia(S.Elia Caltanissetta)
18.   trasferimento nei nuovi locali della ematologia(S.Elia Caltanissetta)
19.   trasferimento nei nuovi locali della pneumologia(S.Elia Caltanissetta)
20.   trasferimento nei nuovi locali della ortopedia e traumatologia(S.Elia Caltanissetta)
21.   Ristrutturazione locali ed apertura lungodenza (Ospedale Mussomeli)
22.   Adeguamento e ristrutturazioni locali Malattie infettive con attivazione camera ipobarica (S.Elia Caltanissetta)
23.  È stata trasferita UOC di oncologia nei locali lasciati liberi dalle malattie infettive dove potranno essere attivati i posti letto di degenza ordinaria oltre che
di DH e DS(Vittorio Emanuele Gela)
24.   sono stati ristrutturati i locali della radiologia per accogliere la diagnostica senologica (Vittorio Emanuele Gela)
25.   è stata indetta la gara per la camera ipobarica per le malattie infettive che andranno nei locali lasciati dalla cardiologia  UTIC(Vittorio Emanuele Gela)
26.    è stato asfaltato lo spazio antistante l’ingressoe riordino viabilità interna (Vittorio Emanuele Gela)
27.   Ampliamento e miglioramento ambulatori di cardiologia (S.Elia Caltanissetta)
28.   è stata riordinata attività tra CUP e spazio assistenziale(Vittorio Emanuele Gela)
29.   E’ stata riattivata dopo 15 anni la climatizzazione dell’intera ala sud dell’ospedale(Vittorio Emanuele Gela)
30.  Sono stati allestiti i locali lasciati liberi dalla oncologia ed assegnati alla medicina con posti letto dedicati temporaneamente anche alla nefrologia in
attesa della ristrutturazione dei nuovi locali già assegnati(Vittorio Emanuele Gela)
31.   E’ stata predisposta  la  SCIA per tutti gli ospedali
32.   Attivazione servizio predisposizione piani di emergenza ed evacuazione e redazione di DVRI per tutte le strutture
33.   Acquisto arredi sanitari per tutti i presidi sanitari
34.   Realizzazione della nuova camera mortuaria(Vittorio Emanuele Gela)
35.   Potenziamento ed ampliamento della cabina elettrica generale(Vittorio Emanuele Gela)
36.   Riattivazione del montacarichi della cucina(Vittorio Emanuele Gela)
37.   Disdetta contratto di manutenzione degli ascensori ed adamento
a nuova ditta(Vittorio Emanuele Gela)
38.   Completamento ed acquisizione collaudo ed agibilità nuova piastra operatoria (S.Elia Caltanissetta)
39.   Ristrutturazione locali ed installazione nuova TAC (Ospedale S.Cataldo)
40.   Ristrutturazione locali ed installazione nuova TAC (Ospedale Mazzarino)
41.   Ristrutturazione locali ed installazione nuova TAC (Ospedale Niscemi)
42.   Ristrutturazione locali ed installazione nuova TAC (V.Emanuele Gela)
43.   Ristrutturazione locali ed installazione nuova TAC (Ospedale Mussomeli)
44.   Messa in sicurezza e recupero fruibilità parco Dubini
45.   Videosorveglianza tutte le strutture
46.   Ristrutturazione locali e trasferimento per Gastroenterologia ( Vittorio Emanuele Gela)
47.   Attivazione nuovo pronto soccorso (S.Elia Caltanissetta)
48.   Nuovi locali breast unit (Vittorio Emanuele Gela)
49.   Scialbatura e pulizia spazi comuni (Tutti i presidi ospedalieri)
50.   Attivazione con accreditamento centro URO (Ospedale Mazzarino)
51.   Sostituzione infissi esterni Hospice (ospedale S.Cataldo)
52.   Messa in sicurezza con grate locali amministrativi Caltanissetta
53.   Nuovi locali Guardia Medica S.Barbara (Caltanissetta)
54.   Apertura nuovo pronto soccorso (S.Elia Caltanissetta)

Azioni in progress
1.       Avviate le procedure per attivazione REMS (Ospedale Dubini Caltanissetta)
2.       Gara UFA (Ospedale S.Cataldo)
3.       Consegna spazi per parcheggio multipiano ( S.Elia Caltanissetta)
4.       Indizione gara per messa in sicurezza 21 postazioni di guardia medica
5.       E’ stata avviata la gara per  l’UTIN al III piano (progetto denitivo
rimodulato, approvato) (Vittorio Emanuele Gela)
6.       Convenzione con Bonino Pulejo per centro satellite riabilitazione robotica individuazione locali (S.Elia Caltanissetta)
7.       Convenzione con Bonino Pulejo per centro satellite riabilitazione robotica individuazione locali (Vittorio Emanuele Gela)
8.       Indizione gara per impermeabilizzazione e copertura alla sud (ospedale S.Cataldo)
9.       Indizione gara per rifacimento tetto (Vittorio Emanuele Caltanissetta)
10.   Individuazioni locali per 2 postazioni ambulanze 118(Caltanissetta)
11.   Individuazione locali per ambulatorio veterinario per randagismo ( Caltanissetta)
12.   Firmata accettazione donazione Banca di Mazzarino per ristrutturazione completa e consegna chiavi in mano Pronto Soccorso (ospedale di Mazzarino)
13.   Inserimento progetto regionale cardioncologia quale centro di riferimento regionale UU.OO cardiologia ed oncologia ( S.Elia Caltanissetta)
14.   Recuperato finanziamento per ampliamento pronto soccorso con previsione incremento area OBI ed area ricoveri indistinti ( Vittorio Emanuele Gela)
15.   Recuperato finanziamento per ampliamento pronto soccorso per area ricoveri indistinti ed ambulatorio codici bianchi ( S.Elia Caltanissetta)
16.   Acquisito finanziamento per telemedicina(intero territorio)

Azioni funzionali
1.       Ricontrattazione canoni utenze trasmissione dati
2.       Rivalutazione e ricontrattazione canoni utilizzo software in uso e non.
3.       Cablaggio con fibra e collegamento di tutte le strutture sanitarie provinciali
4.       Cablaggio di tutte le sedi sanitarie
5.       Attivazione sistema RICS PACS
6.       Digitalizzazione di tutte le radiologie
7.       Unificazione di tutta la rete telefonica con sistema VOIP
8.       Unificazione sistema rilevazione presenze
9.       Unificazione centro di fatturazione (da 21 a 1 postazione amministrativa)
10.   Unificazione sistema integrato gestione laboratori analisi di tutti i presidi ospedalieri
11.   Unificazione del protocollo aziendale
12.   Accordo con FDERFARMA per limitare i contenziosi
13.   Stabilizzati a tempo indeterminato 101 dipendenti in comando provvisorio
14.   14 dirigenti medici assunti a tempo indeterminato da graduatorie valide

Attrezzature acquistate
1.            3 ecografi per ecografia morfologica in ostetricia
2.            2 ecografo in pediatria
3.            1 ecocolordopller in pediatria
4.            1 ecografo in Hospice
5.            5 TAC 16 slices
6.            3 colonna endoscopica con 15 endoscopi 3D
7.            2 colonne laparoscopiche ultima generazione
8.            1 resuscitatore neonatale
9.            2 laboratori spirometrico
10.          1 congelatore rapido per plasma
11.          1200 nuovi computers + stampanti
12.          Centralina di monitoraggio completo UTIC Gela
13.          Sistema di videocontrollo per pazienti degenti in OBI
14.          1 neuronavigatore
15.          1 PET/TAC
16.          1 videodermatoscopio
17.          1 laser CO2
18.          3 microscopi ottici
19.          1 Risonanza magnetica
20.          15 ecografi multidisciplinari
21.          3 termoculle per trasporto neonati patologici (STEN)
22.          Armadi in acciaio per piastra chirurgica S.Elia
23.          Arredi e letti elettrici
24.          attrezzature ed arredi per nuovo Pronto soccorso Gela
25.          attrezzature ed arredi per nuovo pronto soccorso Caltanissetta
26.          apparecchiatura per manometria esofagea

Azioni propositive ed organizzative
Elaborato piano di riordino della rete ospedaliera condiviso dalla conferenza dei sindaci ed approvato dalla regione rispondente alle esigenze rilevate sul territorio e la corrispondente pianta organica.

Modello assistenziale proposto ed approvato
Sono stati mantenuti i tre piccoli ospedali ( Mussomeli, Mazzarino, Niscemi) dotandoli di un Pronto soccorso di base, ciò esaudisce la richiesta del territorio servito di “garanzia dell’emergenza”, è stata altresì prevista un’area di degenza medica ed un’area di degenza chirurgica di tipo dipartimentale per prestazioni a bassa e media complessità dove dovranno operare gli specialisti di area chirurgica degli ospedali di riferimento (Caltanissetta e Gela) secondo il presupposto che tali prestazioni potranno  essere erogate nel luogo di residenza del paziente e non sarà necessario che lo stesso si rechi negli ospedali di riferimento.E’ stata prevista un’area di riabilitazione ed un’area di lungodenza. Questo tipo di organizzazione consente il mantenimento del presidio a basso costo giustificandone la presenza in zona disagiata. Non è prevista alcuna UOC. Per il solo presidio di Mussomeli è stata prevista invece la UOC di Ortopedia e traumatologia in quanto questa struttura agisce su un bacino di utenza pluriprovinciale, risulta la prima in Sicilia per il piano nazionale esiti ed inoltre ha indici di attività e performance che costituiscono elemento di reclutamento di importante mobilità attiva per l’azienda.
E’ stato individuato quale spoke regionale (DEA I livello) l’ospedale Vittorio Emanuele di Gela con la previsione di nuove discipline quali UOC Neurologia, UOC di Oculistica, UOC Laboratorio analisi, UOSD Breast unit, UOS Anatomia patologica, UOSD Ematologia.
E’ stato individuato quale HUB regionale (DEA II livello) l’ospedale S.Elia anch’esso con la previsione di nuove discipline quali Chirurgia toracica, Chirurgia
maxillo faciale, chirurgia plastica.
E’ stata formulata una proposta di pianta organiche che ha goduto di un incremento di 2,5 milioni di euro per il tetto di spesa del personale che, pur tuttavia, non risulta sufficiente alla implementazione complessiva della rete provinciale prevista.

Tale incremento del tetto di spesa è stato impegnato in fase propositiva  per supportare le seguenti attività:
1.       Potenziamento dell’area di emergenza (pronto soccorso, cardiologia, anestesia e rianimazione)
2.       Dotazione della assistenza dell’area delle fragilità( Autismo, Alzhaimer e PSN)
3.       Stabilizzazione del personale precario
4.       Attivazione della UOSD Breast Unit.
Concorsi di Direttore di struttura complessa autorizzati dalla regione già banditi (sospesi da circolare regionale)
1.                  Direttore di struttura complessa di ortopedia e traumatologia(Vittorio Emanuele Gela)
2.                  Direttore di struttura complessa malattie infettive (Vittorio Emanuele Gela)
3.                  Direttore di struttura complessa malattie infettive (S.Elia Caltanissetta)
4.                  Direttore di struttura complessa di Urologia (S.Elia Caltanissetta)
5.                  Direttore di struttura complessa di urologia(Vittorio Emanuele Gela)
6.                  Direttore di struttura complessa di  Ostetricia e ginecologia (S.Elia Caltanissetta)
7.                  Direttore di struttura complessa di cardiologia(S.Elia Caltanissetta)
8.                  Direttore di struttura complessa Otorinolaringoiatria (S.Elia Caltanissetta)
9.                  Direttore di struttura complessa Laboratorio analisi (Vittorio Emanuele Gela)
10.               Direttore di struttura complessa Laboratorio analisi(S.Elia Caltanissetta)
11.               Direttore di struttura complessa anatomia patologica (S.Elia Caltanissetta)
12.               Direttore di struttura complessa Dermatologia (S.Elia Caltanissetta)
13.               Direttore di struttura complessa medicina trasfusionale (S.Elia Caltanissetta)

Azioni sul territorio ed ambiente
1.                  Monitoraggio incidenza tumori sul territorio (registro tumori) dati aggiornati al 2012 in linea con tutti i dati dei registri tumori italiani
a.  Relazione alla XII commissione permanente igiene e sanità pubblica del senato della repubblica. Udizione nella convocazione in prefettura a
Caltanissetta del 22/7/2016
b.      Dati atlante sanitario della Sicilia 2016 Incidenza ,prevalenza sopravvivenza, mortalità, ospedalizzazione della patologia oncologica
2.  Proposta relativa alla determinazione e assegnazione delle risorse nanziarie
alle ASP in cui insistono Aree ad elevato rischio ambientale in
applicazione dell’art.6 lettera h della legge regionale 5 del 17/4/2009 inviata al Presidente della regione, al presidente della VI commissione sanità ARS,
all’assessore alla sanità (6/05/2015)
3.  Deliberazione della giunta regionale n.131 del 28/5/215 “piano strutturale di interventi sanitari nelle aree a rischio ambientale della Sicilia
(conseguenza della nota di cui al punto 2)
4.                  “Progetto salute” Centro di prevenzione secondaria proposto all’ENI (accettato) ed allaamministrazione comunale di Gela (bocciato)
5.                  Programma interventi sanitari straordinari per aree a rischio ambientale Gela ( 3° annualità)
6.                  Progetto pilota sperimentale per la prevenzione dei tumori del collo dell’utero area Gela “Salvate Eva”.

Condividi