Mussomeli vince con merito, Pro Favara quasi assente. Foto e Video-intervista

0

MUSSOMELI – Meritata vittoria del Mussomeli nel match salvezza con il Pro Favara. Ospiti sottotono, per nulla pericolosi, un po’ più determinati nel primo tempo, completamente assenti nel secondo. Tre punti d’oro per i nisseni che grazie a questa vittoria rimangono in penultima posizione ma almeno riescono ad agganciare in classifica l’Atletico Campofranco. Per quanto riguarda il Favara, la battuta d’arresto subita dagli agrigentini fa rinviare a mister Longo i progetti di uscita dalla zona play out. Buon inizio dei rossoblù. Al 5’ triangolazione tra Buccafusco, Sciacca e Lentini, quest’ultimo però spreca una rete. Ad un passo dalla porta sciupa infatti un’occasione buona per sbloccare fin da subito il risultato. Al 15’ momenti di paura per un brutto infortunio subito dal favarese Crapanzano. Considerate le sue condizioni (pare che abbia riportato una frattura ad una gamba) è stato inevitabile l’intervento di un’ambulanza del 118 che ha trasportato il giocatore al Pronto soccorso del vicino ospedale. In pratica non accade nulla per una buona mezz’ora. Degni di nota solo qualche tiro dalla distanza dell’agrigentino Favata, tra i migliori in campo. Intanto al 40’ il Mussomeli si rende pericoloso: dalla sinistra si invola Lentini, cross al centro per Buccafusco il quale riesce ad arpionare la palla ma non è allo stesso modo bravo nella conclusione. Dopo un primo tempo noiosissimo segue un secondo tempo più vivace e dinamico. Ed è in questa frazione di partita che il Mussomeli si impone nettamente sugli ospiti. Decisivo l’ingresso in campo di Pirrotta, chiamato a sostituire il bomber di casa Guastella. L’allenatore Torquato azzecca la sostituzione visto che proprio Pirrotta si rivela il giocatore clou del match. Al 10’ minuto Buccafusco irrompe in area, calcia verso lo specchio della porta, Pandolfo riesce a parare, ed è qui che Pirrotta fa il numero ribattendo a volo ed insaccando. Al 60’ il Mussomeli cerca la via del raddoppio. Wade dal limite dell’area calcia di potenza ma qui Pandolfo si supera: con un colpo di reni difende egregiamente i propri pali. Raddoppio che giunge dopo cinque minuti. A siglarlo “l’uomo partita” Pirrotta, il quale di furbizia recupera la palla a centrocampo, si lancia in un contropiede poi davanti al portiere avversario lo trafigge senza grandi problemi. Negli ultimi minuti il Pro Favara cerca di accorciare le distanze ma la rete, nonostante il grande impegno finale ed un pressing continuo, non arriva.

 

MUSSOMELI          2

PRO FAVARA         0

 

Marcatori: Pirrotta

Mussomeli: Amella, Ferrara, Amato, Wade, Licari, Iannello, Zarcone(37’ Mingoia), Sciacca(43’ st Lamin), Lentini (27’st Minnone), Guastella (2’ st Pirrotta), Buccafusco (21’ st Messina). A disp. La Mattina, Palumbo, Mingoia. All Torquato

Pro Favara: Pandolfo, Salemi(29’ Costanzo), Piazza, Tummiolo, Armenio, Cambriano, Crapanzano (17’ st Gennaro), Ferraro (14’ pt Cusumano), Contino, Favata, Marchica. A disp Palumbo, Mercurio, Ortugno. All. Longo

Arbitro: Scialla di Vicenza

Note. Per il Mussomeli ammoniti Ferrara, Zarcone e Amella; per il Favara ammoniti Armenio e Marchica

Condividi