Mussomeli, partecipato incontro nel Salone S.Francesco su “I Fatti dell’Acqua” (Video e photogallery)

0

MUSSOMELI – In occasione del 64esimo anniversario de “I Fatti dell’acqua, l’ANPI “Bella Ciao”, in collaborazione con l’Istituto Gramsci Siciliano e la CGIL di Mussomeli, ha organizzato  un incontro di riflessione e dibattito sui “Fatti dell’Acqua” del 1954 che si  è tenuto, ieri pomeriggio, intorno alle 17:30, presso il Salone San Francesco. Presente, oltre agli aderenti all’ANPI “Bella Ciao” Mussomeli, il sindaco Giuseppe Catania, l’ex sindaco Salvatore Calà, alcuni consiglieri comunali, il Capitano Luigi Balestra, la Guardia di Finanza col maresciallo Salvo Imbesi e numerosi cittadini, fra cui diversi testimoni oculari del tragico episodio, allora ragazzini, appena  usciti dalla scuola di San Domenico per fare ritorno a casa.  Il tema trattato, evidentemente, è stato   la rivolta popolare partita dal basso che ha coinvolto tantissimi cittadini. Gli insorti manifestavano il proprio malcontento a fronte alle inadempienze che avevano privato dell’acqua la popolazione, vessata dai rincari in bolletta. L’epilogo divenne tragico dopo che i carabinieri, nel tentativo di disperdere la folla, lanciarono dei lacrimogeni. Nella fuga convulsa, le persone si accalcarono lungo l’angusta via d’uscita dove rimasero travolti la venticinquenne  Vincenza Messina, la cinquantenne  Onofria Pellitteri, la settantaduenne Giuseppina Valenza, ed il sedicenne Giuseppe Cappalonga.  Ha moderato l’incontro Mauro Di Bartolo, vice presidente ANPI “Bella ciao”; questi i relatori  intervenuti:  il magistrato emerito del Tribunale di Palermo, Rino Messina, lo storico Filippo Falcone, direttore della rivista “Studi storici Siciliani e Maria Grazia Geraci che ha presentato gli snodi principali della sua tesi che ha avuto per oggetto i Fatti dell’Acqua, L’apprezzato cantastorie Nonò Salamone, ha fatto da  cornice all’evento, intrattenendo con la sua chitarra e la sua voce il numeroso  pubblico presente.