Caltaqua al fianco delle fasce più disagiate, nel 2017 sostenute 847 utenze “deboli”

0

CALTANISSETTA – Sono state complessivamente poco meno di 850 le utenze “deboli” – che fanno cioè riferimento a soggetti che versano in condizioni di disagio economico o che facciano parte di un contratto condominiale – che nel corso dell’anno 2017 sono state destinatarie del beneficio economico destinato a ridurre l’impatto tariffario sulla bolletta. Si tratta di una misura messa a punto dall’ATO CL6 alla quale da sempre Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per il territorio della provincia di Caltanissetta, guarda con particolare attenzione ritenendolo uno strumento concreto di assoluta  importanza  per sostenere le fasce più disagiate dell’utenza.

In dettaglio, sono stati complessivamente ventuno dei 22 Comuni  della provincia a far giungere al Gestore gli elenchi dei soggetti che hanno formalizzato la richiesta di accesso al beneficio. Il fondo ha avuto una dotazione di 170mila euro che è stato largamente utilizzato. Sono state, infatti, complessivamente 847 le utenze beneficiarie (728 singole e 119 relative a contratti condominiali).

Sono state, invece, in tutto solo 44 le richieste che, a termini di regolamento,  non è stato possibile ammettere al beneficio.

Per quanto riguarda le modalità di rimborso Caltaqua, sempre alla luce di ciò che prevede il regolamento di settore, procederà per le utenze singole tramite compensazione in bolletta; per quelle che fanno parte di un contratto condominiale mediante l’emissione di assegno circolare direttamente da parte del Gestore.

Condividi

Lascia un commento