Nel nisseno, spaccio “familiare”: a Niscemi arrestati padre e figlio

0

NISCEMI – Nel pomeriggio di sabato i poliziotti del Commissariato di Niscemi, nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato Bergamo Gaetano di anni 39 e Bergamo Pasquale di anni 19, padre e figlio, poiché sorpresi nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di 20,80 grammi di cocaina e 50 di marijuana. Gli agenti del Commissariato, sospettando che i due soggetti potessero porre in essere attività di spaccio hanno intercettato gli stessi sotto il domicilio del figlio (lo scorso mese di dicembre già denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti).

Il ragazzo, in via Bergamo Gaetano, ha cercato di disfarsi di un involucro gettandolo a terra. Il gesto non è sfuggito ai poliziotti che hanno recuperato il sacchetto in cellophane che conteneva 20 grammi di cocaina. Dalla perquisizione domiciliare eseguita a casa del figlio, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato una dose di 0,80 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contanti di 760 euro, probabile provento dell’attività di spaccio. Dalla perquisizione domiciliare eseguita a casa del padre, invece, hanno rinvenuto e sequestrato 50 grammi di marijuana, due bilancini di precisione e la somma in contanti di 340 euro. Entrambi gli arrestati sono stati quindi condotti in Commissariato e, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Gela, accompagnati agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G.

Condividi