Motori: 2017 positivo per il settore auto in Sicilia

0

Il comparto motori, dopo anni di difficoltà dettate dalla crisi economica che ne ha rallentato non poco l’andamento, sembra essere in netta ripresa. Un trend positivo, quello del 2017, che ha abbracciato tutte le regioni del Bel Paese, con particolare successo in Sicilia. In terra sicula, infatti, la crescita è stata molto ampia, sia per quanto riguarda le auto nuove che per quel che concerne le auto usate.

Basti pensare che, per quanto riguarda il mercato dell’usato, in Sicilia si è registrato un incremento delle vendite pari al 5% rispetto all’anno precedente. Il prezzo medio delle vetture offerte sul mercato è pari a € 10.350 – un dato inferiore alla media nazionale -, mentre l’età media delle auto in vendita è di 8 anni, a testimonianza che oggi l’auto si sostituisce più per necessità.

Rispetto all’andamento positivo nazionale, in Sicilia l’attenzione nei confronti di vetture usate ecologiche e orientate ai bassi consumi resta stabile. E poi ancora: i passaggi di proprietà in Sicilia sono cresciuti, quindi, del 5%, raggiungendo 238.322 atti nell’anno appena trascorso. Un dato che posiziona la regione al quarto posto in Italia, ma se si confrontano i dati con la popolazione residente (oltre i 18 anni), con 577,2 passaggi netti ogni 10.000 abitanti passa al 14° posto.

Il dato è molto positivo in quasi tutte le province siciliane. I passaggi di proprietà, infatti, sono aumentati in tutte le maggiori città e ai primi posti per numerosità troviamo Catania (59.597) e Palermo (52.456), seguite da Messina (27.240), Trapani (21.332), Siracusa (20.577), Agrigento (20.411), Ragusa (16.554), Caltanissetta (12.482) ed Enna (7.763).

Catania si conferma prima anche rispetto alla popolazione residente, oltre i 18 anni, con 663.1 passaggi ogni 10mila abitanti, seguita da Ragusa (634). Nelle altre province si registrano a Siracusa 622,3 passaggi ogni 10.000 abitanti, a Trapani 595,8, a Caltanissetta 570,3, ad Agrigento 564,7, a Enna 552,6, a Messina 512,2 e a Palermo 509,7.

In questo settore il prezzo medio di vendita si attesta a circa 10.350 euro, un dato inferiore alla media nazionale che è di 12.170 euro.

Sul mercato siciliano, dunque, per acquistare una vettura usata, tra le province più care c’è Trapani, con un prezzo medio di 13.170 euro, seguita da Messina con 12.190 euro. Seguono Palermo con € 11.165, Catania con € 10.300, Siracusa con € 10.115, Caltanissetta con € 9.875 e le “più economiche” Agrigento con € 9.350 €, Ragusa con € 8.705 ed Enna con € 8.260.

Tra le vetture usate l’età media è di otto anni, un segno evidente che sono tanti i consumatori che pianificano la sostituzione della propria vettura per necessità più che per “sfizio” e voglia di cambiare.

Il successo del mercato delle auto in Sicilia, così come nel resto d’Italia, è dovuto principalmente allo sviluppo delle nuove tecnologie e alla possibilità di vendere un’automobile usata online, così come acquistarle, in completa sicurezza grazie ad operatori seri e riconosciuti.