Milena. L’amministrazione comunale vuol installare impianti solari termici nelle scuole cittadine.

0

MILENA. Richiedere incentivi di Conto Termico 2.0 per la realizzazione di interventi sulla scuola elementare Don Bosco e sulla scuola media Luigi Pirandello per consentire, attraverso l’installazione di impianto solari termici, un risparmio considerevole nella spesa che annualmente viene sostenuta dal Comune per la fornitura energetica a questi edifici scolastici. E’ quanto ha fatto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Vitellaro (nella foto). Il sindaco ha rilevato che i consumi energetici di questi fabbricati risultano eccessivi a causa dello stato di conservazione precario di infissi, chiusure verticali e parti impiantistiche. Da qui l’esigenza di portare avanti un miglioramento energetico di queste due strutture presentando istanza per partecipare al bando Interministeriale che il Gestore dei Servizi Energetici ha attivato con “Conto Termico 2.0”, una misura che destina un contributo in favore delle Pubbliche Amministrazioni per l’esecuzione di interventi finalizzati al miglioramento energetico degli edifici pubblici. Per altro, l’amministrazione comunale aveva affidato all’ing. Roberto Fazio l’incarico per la redazione delle Diagnosi Energetiche dei due edifici scolastici finalizzate alla richiesta di incentivo al Gestore dei Servizi Energetici. Dall’analisi delle rilevazioni e dei calcoli effettuati è emersa l’esigenza di procedere alla realizzazione di interventi mirati al miglioramento della efficienza energetica di questi due edifici scolastici per i quali, in caso di finanziamento, è prevista l’installazione di altrettanti impianto solari termici che consentano un abbattimento delle spese energetiche che ogni anno il Comune deve sostenere.

Condividi