CALCIO: Mussomeli – Kamarat, L’ennesimo pareggio che non serve a nulla. FOTO,Video-intervista e rigori.

0

MUSSOMELI 2 – KAMARAT 2

Marcatori: 40’ pt Loggia, 16’ st Sciacca, 30’ st Mangiapane, 40’ st Guastella
Mussomeli: Amella, Amato (26’ st Licari), Minnone, Wade(27’ pt Pirrotta), Ferrara, Iannello, Buccafusco, Sciacca, Lentini, Guastella, Messina (8’ st Zarcone). A disp: Mingoia, Palumbo, Catania, Sawo. All. Aprile
Kamarat: De Miere, Arcieri, Di Piazza, Lanza, Mangiapane D., Schifano, Alfano (25’ st Mangiapane G.), Scrudato (41’ st Corbetto), Loggia, Hader (8’ st Salemi), Lio. A disp: Mangiapane G., Giambrone, Milioto, Calderone. All. Maggio
Arbitro: Colaninno di Nola
Note: Ammoniti Amato e Zarcone del Mussomeli; Di Piazza, Scrudato e Loggia del Kamarat

Né vinti né vincitori per il “derby dei Monti Sicani” tra il Mussomeli ed il Kamarat. Un pareggio che ai fini della classifica vale poco. Tra l’altro ennesimo pareggio per i nisseni che sembrano faticare enormemente dallo schiodarsi dalla penultima posizione. Il Kamarat non può nemmeno gioire. Gli agrigentini si trovano nei bassifondi della classifica e la loro situazione comincia a farsi sempre più complicata. Primi 15 minuti di gara spesi per lo studio. Soltanto al 15’ giunge il primo fremito: il mussomelese Guastella (ancora una volta il migliore in campo), lancia in area Lentini. L’attaccante penetra in area, fa tutto bene tranne nella conclusione che sbaglia. Al 30’ ci prova ancora Guastella con un tiro potente che finisce per fare la barba alla traversa. Ed è in questo clima che gli ospiti trovano l’occasione adatta per andare in vantaggio. Al 40’ Lio si invola sulla fascia, riesce a irrompere in area, trova un varco, serve al centro, la palla finisce nel bel mezzo di una mischia ma è qui che la furbizia dell’attaccante fa la differenza. Loggia conquista la sfera e in un momento di grande confusione difensiva riesce a spingerla dentro. Il primo tempo finisce senza grandi emozioni. A dieci minuti dal rientro in campo è il Mussomeli a rendersi pericolosa. Gran tiro di Guastella ma De Miere compie il miracolo e manda in corner. Passano altri 5 minuti ed il Mussomeli segna la rete del pareggio. Fuga di Minnone in contropiede sulla sinistra, crossa in area e Sciacca, di testa, si fa trovare puntuale all’appuntamento con il gol. Un pareggio che dà coraggio alla squadra. Gli undici di mister Aprile si fanno più propositivi ed alzano il baricentro. Al 20’ intuizione di Guastella, lancio in avanti per Lentini il quale conquista la palla, si porta a pochi passi dal portiere, calibra un tiro, calcia, ma l’estremo difensore è bravissimo a respingere. La palla resta in area, Pirrotta approfitta della ribattuta ma incredibilmente sbaglia la mira sprecando una straordinaria opportunità. Al 27’ contropiede del Kamarat: Lio entra in area ed è qui che viene atterrato. L’arbitro fischia il calcio di rigore. Al dischetto si presenta Daniele Mangiapane che realizza. Il Mussomeli, sotto di una rete, non si da per vinto. Al 32’ padroni di casa vicini al pareggio ma un erroraccio di Pirrotta al limite dell’area fa rinviare la festa. Festa rimandata di qualche minuto. Al 39’ Iannello penetra in area dalla sinistra e viene atterrato dalla difesa avversaria. Guastella, a cui viene affidato il compito di presentarsi al dischetto, non sbaglia. Grande battaglia negli ultimi minuti della partita con un paio di azioni pericolose da entrambe le formazioni. Alla fine il pareggio, anche se inutile ai fini della classifica, si rivela più che giusto. (*GITA*)