Ricambi per le auto, gli acquisti online fanno il boom nonostante le insidie

0

Arrivano i mesi più freddi, cambiano le temperature, e di conseguenza mutano anche le esigenze degli automobilisti, costretti ad affrontare con una frequenza più elevata precipitazioni a carattere nevoso o piovoso. A subirne le conseguenze principali soprattutto il manto stradale, che si riempie di piccole “trappole”. Fenomeni come l’aquaplaning e il gelicidio condizionano i viaggi, moltiplicando i pericoli nel caso in cui si affronti la strada senza adeguate contromisure.

A partire dallo scorso 15 novembre è infatti scattato l’obbligo per i veicoli che transitano in zone spesso soggette a particolari condizioni atmosferiche di montare gli pneumatici invernali o di avere in dotazione le catene da neve. L’ansia da cambio gomme è però superata. Sembrano passati secoli dal 2010 – anno in cui è stata applicata la legge -, quando a partire dai primi giorni di ottobre si registravano due fenomeni: da una parte la corsa al rivenditore che potesse operare il cambio gomme secondo le caratteristiche del veicolo, dall’altra la maggior parte degli automobilisti che ignoravano le prescrizioni, a discapito della sicurezza ma a “vantaggio” del portafoglio.

Nel tempo però, anche il mercato automotive si è aperto al commercio digitale, rendendo facile scegliere il treno di pneumatici ideali per la propria vettura. Sul web è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per valutare o acquistare pneumatici online: dalle specifiche tecniche ai commenti degli altri utenti, passando per prezzi e un’assistenza clienti sempre più simile a quello che si verifica nel mondo reale, con l’unica differenza del montaggio che è escluso dall’acquisto.

La completezza delle informazioni e i prezzi senza dubbio più bassi hanno quindi provocato la continua escalation delle vendite digitali, come testimonia una recente indagine condotta da Ebay in collaborazione con Ipsos Observer. Secondo il colosso e-commerce, nel 2016 si vendevano online 27 treni di pneumatici per automobili o moto ogni 60 minuti, con un incoraggiante +70% in concomitanza del cambio gomme previsto per legge. Acquistare pneumatici online [Link a https://www.giga-pneumatici.it/] è diventato così naturale che è un’operazione condotta dal 58% degli acquirenti digitali, percentuale che supera di 8 punti la media europea. L’acquisto digitale non penalizza, però, il professionista fisico, a cui l’automobilista si rivolge per montare gli pneumatici acquistati online, in forte contrapposizione con quanto accade nel resto dell’Unione Europea.

Gli acquisti per un veicolo a due o quattro ruote non si esauriscono però agli pneumatici, visto che altri accessori contribuiscono ad arricchire il mercato dei ricambi per auto: dai tergicristalli ai paramani imbottiti, passando per catene da neve e lampadine. La Guardia di Finanza però avverte: non è tutto oro quel che luccica: Google riporta oltre 2.700.000 risultati relativi ai ricambi auto, ma in rete si nascondono anche potenziali truffe, pezzi non corrispondenti a quelli proposti dalle vetrine digitali e specifiche artefatte. Nonostante questi pericoli, sale di anno in anno il numero di acquirenti online, che sanno anche come difendersi dalle insidie della rete ricercando valutazioni positive e una customer care pronta ad assistere il cliente dalla fase valutativa fino ai primi utilizzi del prodotto, senza dimenticare la fase di consegna.