Milano, l’avvocato nisseno Danilo Tipo condannato a due anni per favoreggiamento: pena patteggiata

0

Due anni per favoreggiamento aggravato dal fatto di avere agevolato la famiglia mafiosa di
Pietraperzia. Questa la pena che ha patteggiato l’avvocato nisseno Danilo Tipo, 52 anni, dinanzi al Tribunale di Milano così come da richiesta avanzata dai legali (Flavio Sinatra e Giuliano Dominici) del nisseno che si trova ai domiciliari dopo l’arresto avvenuto nel luglio 2016.

L’avvocato di Caltanissetta era stato trovato in possesso di 295 mila euro nei pressi di Piacenza mentre era alla guida di un’auto noleggiata. Secondo la ricostruzione della pubblica accusa quei soldi Tipo li avrebbe dovuti consegnare ad una cosca di Pietraperzia per conto di un suo ex cliente Liborio Pace originario di quel paese dell’ennese. Tipo aveva negato ogni contatto con la mafia, dicendo ai magistrati di avere solo voluto fare un favore al cliente per portare i soldi ai familiari di quest’ultimo, ma non certo agli affiliati di Cosa nostra.
Pace, coinvolto nell’inchiesta milanese sugli appalti per l’allestimento degli stand
dell’EXPO e su un giro di fatture false e creazioni di fondi neri, è stato condannato a 13 anni e 6 mesi per associazione a delinquere, utilizzo di fatture false per operazioni inesistenti e bancarotta fraudolenta, mentre è stato assolto da due accuse di riciclaggio, una delle quali si riferiva all’episodio in cui era coinvolto Tipo.

Condividi

Lascia un commento