Marcello Dell’Utri, Pg Caltanissetta: “Sospendere pena, pesa sentenza Strasburgo su Bruno Contrada”

0

La Procura generale di Caltanissetta ha presentato istanza di sospensione della pena per l’ex senatore di Forza Italia Marcello Dell’Utri, detenuto a seguito della condanna definitiva a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Una decisione assunta nell’ambito del giudizio di revisione avviato su richiesta formulata dalla difesa davanti alla corte d’appello di Caltanissetta, facendo leva sulla sentenza della Corte di Strasburgo che ha dichiarato illegittima la condanna a Bruno Contrada per il medesimo reato. “Una sentenza che pesa”, viene spiegato dagli uffici giudiziari nisseni. Lo scorso 7 dicembre Dell’Utri aveva deciso di iniziare lo sciopero della fame – interrotto la settimana dopo – a seguito della sentenza con cui il tribunale di sorveglianza di Roma aveva negato la sospensione della pena per gravi motivi di salute.
Sussiste l'”obbligo” per i giudici italiani di “conformarsi” alla decisione della Corte di Strasburgo sul caso di Bruno Contrada, scriveva a settembre la prima sezione penale della Cassazione, spiegando perche’, il 6 luglio scorso, decise di dichiarare “ineseguibile e improduttiva di effetti penali” la sentenza, divenuta definitiva nel 2007, con cui l’ex funzionario del Sisde era stato condannato a 10 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

Condividi