Centri storici: 1 casa su 5 vuota o occupata da non residenti. Caltanissetta, un edificio su cinque è inutilizzato

0

Il 52% delle abitazioni nel centro storico di Frosinone e’ vuoto, a Ragusa e’ il 42%, mentre a Lecco il 42,2% delle abitazioni e’ occupato da non residenti. Nella Citta’ Vecchia di Taranto un edificio su tre e’ inutilizzato, nel centro storico di Caltanissetta un edificio su cinque e’ inutilizzato, ad Agrigento, Benevento, Vibo Valentia, Trapani sono uno su dieci. In molte citta’ del nord invece gli edifici inutilizzati hanno valori infinitesimali: 0,1% a Firenze, 0,2% a Siena. Questi alcuni numeri tratti dalla prima indagine conoscitiva sui centri storici dei 109 capoluoghi di provincia italiani realizzata da ANCSA – Associazione Nazionale Centri Storico-Artistici con la collaborazione di CRESME. L’indagine mostra che le condizioni tra citta’ e citta’ sono molto diverse: in alcuni casi lo svuotamento delle aree centrali e’ il frutto dell’abbandono degli edifici e delle criticita’, in altri e’ il frutto della specializzazione turistica delle citta’. Complessivamente nei centri sono presenti 866.386 abitazioni, il 2,8% del totale nazionale: le abitazioni vuote o non occupate da residenti sono 182.961, pari al 2,6% del totale nazionale e al 21% del totale abitazioni. In sostanza una abitazione su cinque nei centri storici e’ vuota oppure e’ occupata da popolazione non residente, ad esempio studenti o lavoratori che vi risiedono in maniera temporanea. Nei comuni capoluogo, fuori dai centri storici, questa percentuale scende all’11,7%, mentre in Italia sale al 22,7%. Nei primi 20 centri storici per percentuale di edifici non utilizzati al 2011, ad eccezione dell’Aquila, di Macerata, Aosta e Udine, ci sono tutte citta’ del sud o delle isole, a testimonianza che esiste un problema legato ai centri storici in molte citta’ del Mezzogiorno. Fa eccezione Barletta, dove solo lo 0,5% degli edifici non e’ utilizzato. Firenze, Siena e Roma sono le citta’ con i centri storici piu’ ‘utilizzati’.

Condividi

Lascia un commento