Caltanissetta, festa al Centro Diurno del Testasecca

0

CALTANISSETTA – La funzione del Centro Diurno Anziani, ha ricordato il presidente Alberto Maira, è soprattutto quello di offrire calore umano, sensibilità, vicinanza  e compagnia amorevole agli ospiti. Festeggiare i momenti più importanti dell’anno e della vita degli anziani, colmare per quanto possibile  le lacune di una società che ci lascia spesso soli e che ci delude. Il Centro  è una famiglia, vicina alle famiglie e vicina alla città.

Con spirito di solidarietà e di amore cristiano, si è svolto il pranzo speciale di Natale al Centro Diurno Anziani dell’istituto Testasecca, dove hanno sede due presepi, uno nella Chiesa di S.Anna retta dal  canonico don Angelo Gallo che conduce durante i pomeriggi un Novena e quello storico  attribuito alla scuola di Giovanni Antonio Matera, scultore siciliano vissuto nel ‘700 e restaurato nel 2008.

La funzione del Centro Diurno Anziani, ha ricordato il presidente Alberto Maira, è soprattutto quello di offrire calore umano, sensibilità, vicinanza  e compagnia amorevole agli ospiti. Festeggiare i momenti più importanti dell’anno e della vita degli anziani, colmare per quanto possibile  le lacune di una società che ci lascia spesso soli e che ci delude. Il Centro  è una famiglia, vicina alle famiglie e vicino alla città.

Il pranzo, preparato con dovizia di particolari, svoltosi dopo una tombolata, ha visto la partecipazione di numerosi anziani, benedetto appunto da don Angelo Gallo e al quale è seguito l’augurio a nome del Consiglio di Amministrazione da parte del presidente dell’ente che ha ricordato che il centro che è aperto tutti i giorni (escluso i festivi), è aperto a tutti gli anziani della città e per chi avesse un reddito basso si può accedere senza spese grazie ad una convenzione con il Comune di Caltanissetta.

La mattina comunque la segreteria dell’antico istituto di assistenza e beneficenza è aperta per tutte le informazioni necessarie.

Condividi

Lascia un commento