Caltanissetta, Casa Famiglia Rosetta: in visita delegazione Unidos, un ponte tra la Sicilia e il Mozambico

0

CALTANISSETTA – Dal 27 al 31 dicembre una  delegazione ufficiale della UNIDOS, Rede National Sobre Drogas e HIV, del Mozambico visiterà le strutture e i servizi della Associazione “Casa Famiglia Rosetta”. La delegazione composta dal dottor Manuel Fernando Condula, Educatore che opera nell’ambito della riduzione del danno, e la dottoressa Lucilia Rosina Agostinho, insieme al Fondatore e presidente della Associazione, Padre  Vincenzo Sorce, e ai responsabili dei servizi della Associazione dell’area delle dipendenze patologiche, affronteranno diverse tematiche sociali sul fenomeno delle dipendenze patologiche, soprattutto da sostanza, quale problema rilevante in Mozambico. Costruiamo un ponte di solidarietà capace di collegare due terre, Sicilia e Mozambico, separate da oltre seimila chilometri, ma unite da uno spirito comune, quello della lotta contro la droga, l’emarginazione e la povertà.

Il Mozambico diviene terra di passaggio, dove il traffico di droga e sostanze stupefacenti rappresentano un vero bussiness, così Manuel Fernando Condula, coordinatore nazionale della Rede National UNIDOS,  introduce la gravità del fenomeno della Tossicodipendenza. Droghe locali,  unitamente a sostanze già convenzionalmente conosciute, fanno alzare il tasso delle persone tossicodipendenti della popolazione mozambicana. Accanto allo scenario aperto da Condula si affianca un panorama fatto di problematiche sociali che richiedono una costante attenzione ed uno spirito di iniziativa che ha prontamente trovato risposta nelle attenzioni e nel confronto con Padre Vincenzo Sorce. La Delegazione proveniente da Maputo ha già collaborato con l’Associazione nel 2008 e nel 2010 e già allora l’Associazione Casa Famiglia Rosetta si è dimostrata attenta ai bisogni dei fratelli in Monzambico.

Lucilia Rosina Agostinho ha poi descritto il ruolo delle donne nella società e la problematica connessa all’espansione della sieropositività; è emerso uno spaccato della società che necessita di interventi mirati e di risposte concrete a quelle che sono le problematiche del nostro secolo.

La Rede National UNIDOS si propone di creare Comunità Terapeutiche  sul territorio mozambicano e  collaborare con l’Associazone “Casa Famiglia Rosetta” al fine di formare personale qualificato capace di dare risposte concrete ai bisogni della popolazione con particolare attenzione a quelle che sono le peculiarità e le diversità di genere.

A conclusione dell’incontro i nostri ospiti hanno iniziato il loro tour visitando alcuni dei Centri Diagnostici e dei Laboratori presenti nella sede dell’Associazione e il tutto si è concluso con forte “stretta di mano”.

Padre Vincenzo Sorce e l’Associazione “Casa Famiglia Rosetta” tendono le loro mani, simbolo di collaborazione e unione tra due realtà così diverse, eppure così accomunate dalla voglia di aiutare il prossimo  e dare risposte al bisogno della gente.