Sicilia, Bindi: “Controllo liste non terminato, procedure lunghe”

0

“Non abbiamo terminato il lavoro, quando lo sara’ lo renderemo pubblico, d’altra parte ci eravamo impegnati a non dare nessuna notizia fino a quando il lavoro non fosse completato“. Cosi’ il presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, replica a chi le chiede se ci sono ‘impresentabili’ nelle liste dei candidati per le regionali in Sicilia. “Rispetto alla volta precedente – spiega la Bindi a margine di un incontro sul nuovo codice antimafia in un circolo Pd a Milano – le procedure sono molto piu’ lunghe, perche’ la Procura nazionale antimafia non puo’ fornirci i dati come fece nelle elezioni precedenti senza avere il parere favorevole di tutte le procure d’Italia”. Per questo “la nostra richiesta formale sara’ quella di cambiare le leggi del procedimento elettorale perche’ per poter valutare le liste da parte della Commissione parlamentare antimafia e delle Commissioni elettorali non possono bastare 24 o 48 ore, ma e’ necessaria almeno una settimana per fare tutte le verifiche”.

Condividi

Lascia un commento