San cataldo. Presentato al municipio il progetto per la promozione dell’hockey in Tunisia.

0

SAN CATALDO. S’è svolto a Palazzo delle Spighe un incontro tra il sindaco Giampiero Modaffari e il Rotary Club di San Cataldo per presentare un progetto riguardante la promozione della disciplina dell’hockey in Tunisia (nella foto), nazione del Nordafrica, con il coinvolgimento di circa 600 ragazzi. Erano presenti all’incontro il presidente del Rotary di San Cataldo Salvatore Lupo, la moglie Rosalba Domanti, Valerio Cimino in qualità di Governatore nominato del Distretto 2110 “Sicilia-Malta”, oltre che Giovanni Pilato e Maria Francesca Tona dell’Associazione Disabili San Cataldo, Giuseppe Giordano, delegato provinciale e consigliere regionale della Federazione italiana Hockey (Fih). Il presidente Pilato ha fatto da tramite tra il Rotary e Giordano, venuti così a contatto per discutere del progetto. “Hockey in Tunisia è un’occasione di integrazione sociale” partita nel 2014 e che quest’anno viene promossa proprio dal Rotary. Giordano partirà per Tunisi (capitale della Tunisia) il 13 novembre c.m.; da lì raggiungerà la scuola “Ibn Al Jazzar” di Manouba, sede principale di attuazione del progetto. “E’ un percorso iniziato tre anni fa, promosso dalla Federazione italiana Hockey – ha dichiarato Giordano -. I fondi però si sono esauriti. Così, grazie all’apporto del Rotary Club di San Cataldo, il progetto “Hockey in Tunisia” ha ora una funzionale sociale e sarà rivolto ad alunni di terza, quarta e quinta elementare, sia maschi che femmine, così vivranno un momento di integrazione. Tra le cinque finalità del Rotary vi è la crescita dei giovani. “Il Rotary – ha poi concluso il primo cittadino – dà risposte sociali che altrimenti le istituzioni, per ovvie difficoltà, non avrebbero modo di dare”

Condividi

Lascia un commento