Caltanissetta notizie, cronaca, attualità - Il Fatto Nisseno

Salvatore Cardinale: “Col Pd ma si apra a centro”. Scosse su Musumeci

“Sono di fede rigidamente progressista e riformista, dal 2001 in poi io sto nel Pd e lavoro per il Pd, ma e’ il partito di Raciti che deve dire adesso se vuole aprirsi al centro o no. Chiediamo che ci sia un’attenzione verso questa parte politica che fino ad oggi non c’e’ stata”. Lo ha affermato l’ex ministro Toto’ Cardinale, leader del movimento Sicilia futura, smentendo l’ipotesi che l’aver aperto una discussione con il Pd il giorno dopo il voto alle regionali possa aprire ad accordi con il centrodestra. “E’ evidente – ha aggiunto che affinche’ questi voti possano essere coltivati, serve una scossa forte con una nuova costituente del Pd che si rivolga a quest’area. La nostra parte politica liberal-riformista c’e’, vi potrebbe trovare albergo pero’ qualcuno anche dell’area di centrodestra, dove prevedo qualche scossa: Musumeci e’ vero che e’ un galantuomo ma e’ sempre di estrema destra”. Per quanto riguarda la composizione dell’Ars, dove Sicilia Futura portera’ due parlamentari, Cardinaleha detto: “Ci iscriviamo al gruppo misto. Immagino pero’ che il movimento rimanga come supporto territoriale al Partito democratico con cui ripeto, vorremmo che ci fosse una corrispondenza di amorosi sensi”.