Regione, Musumeci detta le regole: la giunta arriverà in due settimane e autonomia sulle scelte e sui nomi

0

PALERMO. Gaetano Armao, Roberto Lagalla, Toto Cordaro, Gianpiero Cannella: gira intorno a questi nomi la prossima squadra di governo. Ieri il neo presidente della Regione Nello Musumeci, non ancora insediatosi ufficialmente, è tornato all’Ars.

Si è messo già al lavoro per la costruzione della giunta.  Ma, come si legge sul Giornale di Sicilia, Musumeci dovrebbe ripartire i posti in base alle preferenze ottenute alle urne dai partiti che lo hanno sostenuto. Sebbene abbia ribadito negli ultimi giorni di avere “le mani libere” e rivendicato l’autonomia nelle scelte, dai risultati elettorali 5 postidovrebbero andare in quota Forza Italia, un nome certo dovrebbe essere quello di Gaetano Armao, voluto da Silvio Berlusconi, a cui dovrebbe andare la delega all’Economia. Due posti all’Udc e altrettanti ai Popolari e AutonomistiToto Cordaro e Roberto Lagalla i nomi fatti in queste ore. Un solo assessore invece andrà alla coalizione Fratelli d’Italia-Lega: in pole ci sarebbe Gianpiero Cannella, dell’area di Giorgia Meloni. La Lega di Salvini in questo caso resterebbe fuori dalla squadra di governo. Infine, l’ultimo assessore sarà indicato da Diventerà Bellissima di Musumeci. La scelta potrebbe essere tra Ruggero Razza, avvocato e braccio destro del presidente, e  il deputato ragusano Giorgio Assenza. (di Anna Sampino, fonte gds.it)

Condividi

Lascia un commento