Qualità della vita, indagine de “La Sapienza” per ItaliaOggi: Bolzano è il top. Caltanissetta scala 12 posizioni: ora è 93^

0

E’ Bolzano la provincia italiana dove si vive meglio, seguita da Trento, mentre il fanalino di coda e’ Trapani. L’indagine, curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Universita’ La Sapienza di Roma, con il supporto di Cattolica Assicurazioni, pubblicata integralmente sul quotidiano Italia Oggi.

Nove gli indicatori presi in considerazione: affari e lavoro, ambiente, criminalita’, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita.

Il Nord-est domina le prime posizioni: dopo Bolzano e Trento ci sono infatti Belluno e Vicenza; Treviso e’ sesta, Pordenone nona e Udine decima. Mentre Potenza (44ma) e’ la prima provincia del Sud. Milano e’ stabile al 57mo posto. Tra le citta’ metropolitane Firenze svetta al 37mo posto, con una risalita di 11 gradini rispetto alla precedente rilevazione. Bologna e’ 43ma (+4), Torino 77ma (-7), Palermo 106ma (-2). Calabria e Sicilia sono entrambe connotate totalmente da una qualita’ della vita insoddisfacente. Mentre e’ accettabile – unica regione del Sud – in Basilicata, dove anche l’altra provincia, Matera, si colloca a meta’ classifica (51ma).

Caltanissetta compie una cospicua risalita guadagnando ben 12 posizioni e schizza dalla 105^ alla 93esima posizione. I nove indicatori relativi al capoluogo nisseno migliorano tutti sensibilmente ad eccezione di quello relativo al tempo libero dove rimane ancorata (parzialmente) al 109 posto: inchiodata dalla mancanza percentuale di alberghi, ristoranti, sale cinematografiche, palestre, librerie e associazioni artistiche ricreative culturali.

Dati completi indagine

Condividi

Lascia un commento